Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Cesenatico

Mare Sicuro 2015: a Cesenatico la riunione del tavolo di coordinamento

"Legalità e sicurezza", è questo il binomio che caratterizza l'operazione Mare Sicuro 2015 della Guardia costiera, presentata a livello nazionale direttamente dal Ministro Delrio

“Legalità e sicurezza”, è questo il binomio che caratterizza l’operazione Mare Sicuro 2015 della Guardia costiera, presentata a livello nazionale direttamente dal Ministro Delrio : da una parte il soccorso tempestivo ed efficace a bagnanti, diportisti e subacquei in difficoltà e dall’altra la repressione delle attività illecite sul pubblico demanio a favore della legittima fruizione del mare e delle spiagge da parte dei cittadini. 

Per presentare le linee di azione, a livello locale, dell’operazione, si è tenuta giovedi, presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico, una riunione di coordinamento di tutti gli operatori addetti alla sicurezza che, anche per la stagione balneare 2015, opereranno per la tutela di turisti e bagnanti. All’incontro, presieduto dal Comandante dell’Ufficio, hanno preso parte la Compagnia Carabinieri di Cesenatico, il Reparto Operativo Aeronavale della GdF di Rimini, il Comando Provinciale dei VVF di Forlì, le Polizie Municipali del Comune di Cesenatico, di San Mauro e dell’Unione dei Comuni del Rubicone, oltre alla CRI di Cesenatico. 

Gli addetti alla sicurezza costituiscono una risorsa importante per i cittadini, ed avere diverse componenti, sia in mare sia in spiaggia, ciascuno con le sue specifiche prerogative, rappresenta la condizione ideale per rispondere alle diverse esigenze di zone ad elevata frequentazione come la riviera Romagnola; avere tanti soggetti, però, diviene un valore aggiunto solo se c’è la giusta sinergia fra tutti gli operatori. Per questo il coordinamento, nella gestione delle emergenze, diviene fondamentale, in quanto consente di razionalizzare risorse e uomini, ottimizzando anche gli esiti degli interventi in caso di emergenze reali. La sicurezza è un valore prioritario, e chi sceglie questo tratto di costa sa di poter contare su un sistema sicuro e ben vigilato grazie alla presenza di pattuglie delle varie componenti via terra, e di mezzi navali della Guardia Costiera in mare, con turni che coprono l’intera settimana nelle fasce orarie a maggior afflusso. A dar supporto, poi, al monitoraggio in mare per eventuali interventi di soccorso, ci saranno anche un gommone dei Vigili de Fuoco ed uno della Croce Rossa. Croce Rossa che, quest’anno, partecipa in maniera attiva anche sulle spiagge di Cesenatico, con vari operatori impiegati nel progetto SOPROS, oltre che con le Ispettrici Volontarie CRI che, come nella passata stagione, imbarcheranno sulla motovedetta dell’Ufficio Circondariale Marittimo nei giorni di attività più intensa per eventuale assistenza paramedica e sanitaria. 

Importante, poi, il lavoro svolto dai bagnini di salvataggio, i cui responsabili hanno preso parte alla riunione di coordinamento: grazie al contributo delle cooperative bagnini ed al lavoro svolto dalla Guardia Costiera e dai Comuni rivieraschi della Provincia in fase propedeutica alla stagione balneare, si è riusciti a coinvolgere tutti i titolari di concessione, persino quelli di alcune colonie dismesse nella zona ponente di Cesenatico, in modo da ottenere la copertura del 100 % della costa che va da Cesenatico a San Mauro P.

Quest’anno, poi, per la Guardia Costiera, è un anno particolare: il prossimo 20 luglio le Capitanerie di porto celebreranno i 150 anni dalla loro istituzione, ed in un messaggio il Comandante generale – Ammiraglio Angrisano ha voluto sottolineare che “Oggi l’impegno e il lavoro del Corpo continueranno a rappresentare per l’Italia un elemento produttivo fondamentale per lo sviluppo dell’economia e il benessere del paese, attraverso una cornice di sicurezza che è sicurezza della vita, dell’ambiente e delle risorse ittiche”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare Sicuro 2015: a Cesenatico la riunione del tavolo di coordinamento
CesenaToday è in caricamento