menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova mappa Ue, Emilia Romagna solo 'rossa', la Regione: "Nessuna conseguenza"

In merito alla mappa dei contagi, la Regione ribadisce dalla colorazione europea non deriva nessuna conseguenza pratica

Dopo averla messa in 'zona rosso scuro', giovedì pomeriggio il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha corretto la mappa sui contagi da Covid pubblicata intorno alle 13 eliminando la nostra regione dalla zona rosso scuro. Nella nuova versione, infatti, Veneto ed Emilia Romagna non sono più rosso scuro, ma solo rosse. In Italia le aree definite come ad alto contagio - e quindi in rosso scuro - rimangono il Friuli Venezia Giulia e la Provincia autonoma di Bolzano. Aumentano le aree rosse scuro nella Penisola iberica, diminuiscono in Germania e nel sud della Svezia. Tuttavia bisogna ricordare che ai fini delle restrizioni vale la classificazione nazionale e su quella l'Emilia-Romagna conta di tornare in zona gialla già da domenica.

Il "rosso scuro" indica le aree in cui il virus circola a livelli molto elevati, con il tasso di notifica dei casi superiore a 500 ogni 100mila persone. Secondo la mappa aggiornata, oltre che nelle regioni italiane menzionate, queste caratteristiche sono riscontrabili in quasi tutta la penisola iberica (Spagna e Portogallo), l'Irlanda, i paesi baltici, alcune zone della Francia, Olanda e Svezia, la Germania dell'Est e la Cechia.

"In merito alla mappa dei contagi pubblicata giovedì dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), già resa nota nei giorni scorsi, si ribadisce che l'Emilia-Romagna è ben al di sotto della soglia indicata dall'Europa stessa di 500 casi di positività ogni 100mila abitanti oltre la quale si viene indicate come zone ‘rosso scuro’ (nella nostra regione è stata di 205 su 100mila abitanti nella settimana dal 18 al 24 gennaio) - avevano precisato dalla Regione Emilia Romagna - e che le colorazioni indicate non comportano alcuna conseguenza pratica, né nuove restrizioni da dover rispettare per chi dall'Emilia-Romagna si debba spostare in un Paese europeo, fermo restando il pieno rispetto delle precauzioni già in vigore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento