Cronaca

Manutenzione straordinaria per la sede del quartiere Al Mare di Macerone

La Giunta ha destinato oltre 158mila euro ai lavori di ripristino e di riqualificazione di due immobili che necessitano di interventi urgenti

Proseguono senza sosta gli interventi di manutenzione straordinaria a favore degli edifici pubblici cittadini utili alla comunità per la realizzazione di iniziative di diversa natura e per consentire lo svolgimento sul territorio di attività di pubblico interesse. Nello specifico, la Giunta ha destinato oltre 158mila euro ai lavori di ripristino e di riqualificazione di due immobili che necessitano di interventi urgenti: il capannone destinato a deposito di Via Violone di Gattolino, a Martorano, e la sede del quartiere Al Mare, a Macerone.

"Nel piano investimenti 2020-2022 del bilancio dell’anno corrente - commenta l'assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri - abbiamo stanziato 250mila euro da destinare alla manutenzione straordinaria di immobili comunali. Ad oggi, sono stati realizzati lavori urgenti in due primi fabbricati, in un capannone di Via Ficchio e all’ex Podere Alac a Bagnarola. Inoltre, l’ampio programma di manutenzione include anche le opere di efficientamento energetico che interessano palazzo Mazzini-Marinelli, nuova sede del conservatorio ‘Maderna’. Dopo appositi sopralluoghi e opportune indagini abbiamo ritenuto necessario intervenire in questi due nuovi immobili che presentano alcune criticità. Lo scopo del progetto infatti è quello di realizzare lavori mirati e di messa in sicurezza in edifici frequentati dai cittadini, penso soprattutto alla sede del quartiere ‘Al Mare’ utilizzata da diverse associazioni e realtà del territorio e saldo punto di riferimento, come tutte le altre sedi, dei residenti".

"Le opere di manutenzione straordinaria avviate dall’Amministrazione comunale - commenta il presidente del Quartiere ‘Al Mare’ Andrea Montanari - sono un ottimo modo di garantire crescita e sviluppo al nostro territorio. I quartieri sono al centro della vita cittadina e le sedi rappresentano un elemento fondamentale e punto di riferimento per le tante associazioni che operano a livello locale. Nel piano complessivo di interventi programmati, oltre alla sede di Via Cesenatico, sono state inseriti altri edifici destinati dal Comune al nostro quartiere: la palestra di Capannaguzzo, l’ex scuola di Ruffio e l’ex scuola di Bulgarnò. Questi lavori di ripristino e di conseguente ottimizzazione degli spazi rappresentano una reale e concreta opportunità tanto per i gestori che nel corso dell’anno usufruiscono degli spazi comunali quanto per tutte quelle realtà che necessitano di una sede per lo svolgimento di progetti e iniziative".

I lavori programmati consistono principalmente in opere di consolidamento delle parti strutturali ammalorate, nel rifacimento di intonaci e tinte, sostituzione del vecchio manto di copertura, risanamento della copertura eliminando le infiltrazioni, realizzazione di guaine impermeabilizzanti, installazione di idonei sistemi di sicurezza. Il capannone di Martorano è stato edificato negli anni ’60 ed è realizzato con struttura portante in cemento armato e mattoni. L’edificio della sede di quartiere Al Mare ha ospitato per anni invece la scuola elementare della frazione di Macerone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione straordinaria per la sede del quartiere Al Mare di Macerone

CesenaToday è in caricamento