"Mangiare sano e muoversi giocando", il progetto arriva nelle scuole

"L’iniziativa  è  destinata ad asili, scuole elementari e medie inferiori perché è importante far conoscere sin dalla primissima età i corretti stili di vita”

E’ arrivato all’11° edizione il programma che ARRT (Associazione romagnola ricerca tumori) mette a disposizione gratuitamente nelle scuole del territorio. All’interno di “Io gioco d’anticipo”, il progetto per le scuole  comprende “A scuola di vita” (per elementari e medie)  e “Draghetto mangiabene” (per gli asili) sulla sana e corretta alimentazione. Con “ Gioco e movimento” (per asili ed elementari) si tende a stimolare un sano sviluppo fisico attraverso il gioco. 

Il presidente Franco Urbini evidenzia che “l’iniziativa  è  destinata ad asili, scuole elementari e medie inferiori perché è importante far conoscere sin dalla primissima età i corretti stili di vita”. Partners  ARRT del progetto su alimentazione Annalisa Bertozzi, coordinatrice, Kalina Koleva, psicologa e psicoterapeuta, Marilena Gorini, laureata in psicologia e Chiara Mantengoli, biologa nutrizionista. Circa l’iniziativa sull’alimentazione ARRT ha la collaborazione dell’ASL Romagna, settore Educazione alla Salute, ed è inserita nei progetti regionali. “Il cibo è in contemporanea nutrimento e cultura e per tutti si rende necessario selezionare le proprie abitudini”. 

Il progetto parte dalla messa a punto con l’ASL Romagna degli argomenti da trattare e prosegue con una riunione preliminare con gli insegnanti. Si sviluppa attraverso incontri con le singole classi: due per elementari e medie, tre per gli asili, durante i quali si utilizzano anche semi, frutta e verdura, cartelloni e slide. Gli insegnanti partecipano alle lezioni insieme ai ragazzi. Alla fine in un incontro con i genitori di ogni classe si illustra il lavoro fatto coi figli e si consegnano i libretti con i vari argomenti trattati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l’anno saranno poi gli insegnanti ad approfondire e continuare con i ragazzi gli argomenti trattati. “Gioco movimento”, a cui ha collaborato Giancarlo Biasini già primario pediatra all’Ospedale Bufalini, è destinato gratuitamente ad asili ed elementari e tende all’armonia del corpo attraverso il gioco. E’ realizzato per ARRT da Ivana Donadel e Mara Fullin della Nuova Virtus Cesena insieme con insegnanti qualificati. Tre lezioni per ogni classe e due momenti di gioco - sport: uno a metà anno scolastico e l’altro alla fine, per tutti i bambini insieme ai genitori. Gli scolari complessivamente coinvolti nel progetto sono oltre 18.000. Nel corrente anno scolastico per l’alimentazione: 1.370 ragazzi e 61 classi (asili, elementari e medi), mentre per gioco e movimento 2.605 bambini e 116 classi (asili ed elementari). Un ringraziamento per l’importante sostegno a Centrale del latte Cesena, Citrus, e Panathlon Cesena, aziende che portano avanti sani progetti per la salute e il movimento-sport. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento