Cronaca

Casa famiglia, per la gestrice arriva l'assoluzione in un singolo caso di maltrattamenti

Quella della casa famiglia "Il Sorriso" di Montiano è stata una vicenda che ha sicuramente avuto un certo clamore mediatico, attirando anche l'attenzione della trasmissione "Le Iene"

Quella della casa famiglia "Il Sorriso" di Montiano è stata una vicenda che ha sicuramente avuto un certo clamore mediatico, attirando anche l'attenzione della trasmissione "Le Iene". Un processo in cui sono sorte accuse di maltrattamenti da parte dei gestori della struttura nei confronti di tre minori ospiti della casa famiglia montianese. Accuse che hanno portato alla condanna in primo grado dei coniugi gestori della struttura. Una condanna che ha trovato conferma anche in appello, e su cui pende un ricorso in cassazione. 

Ma per completezza di informazione, nell'ambito di un procedimento connesso e che riguarda un singolo caso, la gestrice della struttura, Maria Emanuela Gianfanti, è stata assolta dalle accuse di violenza che provenivano da una ragazza. Ne danno notizia gli avvocati Pier Paolo Benini e Antonino Lanza, che difendono la signora, che esce assolta in questo procedimento parallelo.

I fatti oggetto del processo risalgono al 2015. Le accuse emersero a suo tempo dopo che un 15enne si confidò con il padre parlando di abusi subiti dai due coniugi  gestori della struttura. Secondo l'accusa, percosse, ma anche minacce di essere rispediti a casa, nel mirino degli investigatori entrarono anche le condizioni igieniche della casa famiglia e la qualità del cibo somministrato ai giovani ospiti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa famiglia, per la gestrice arriva l'assoluzione in un singolo caso di maltrattamenti

CesenaToday è in caricamento