menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione, il day-after di Gambettola: 3 milioni di euro di danni. Si lavora agli argini

Dopo che l'acqua è defluita via e la coltre di fanghiglia che ricopre il centro di Gambettola è stata rimossa da strade e case, anche grazie all'azione di numerosi e generosi volontari, si va ora alla conta dei danni in uno dei Comuni più colpiti

Dopo che l'acqua è defluita via e la coltre di fanghiglia che ricopre il centro di Gambettola è stata rimossa da strade e case, anche grazie all'azione di numerosi e generosi volontari, si va ora alla conta dei danni in uno dei Comuni più colpiti. Il sindaco Roberto Sanulli indica in una cifra tra i 2 e i 3 milioni di euro l'ammontare dei danni ad edifici in gran parte privati, e questo senza considerare il lavoro di rifacimento degli argini.
 

Il conto è presto fatto: a Gambettola ad essere state interessate dagli allagamenti sono circa 200 abitazioni, “in questo numero ci sono livelli diversi: molti hanno avuto danni lievi mentre per altri i danni sono ingentissimi”, spiega Sanulli. A questi vanno aggiunti circa 70 negozi che hanno visto la devastazione di acqua e fango. Con tali numeri, quindi, è comprensibile come il costo dell'ondata di maltempo del 6 febbraio sia costata ai gambettolesi circa 2-3 milioni di euro. Somme che, è bene dirlo, molto difficilmente rivedranno, salvo per quei pochi che erano assicurati. Infatti, sebbene sia partita la richiesta dello stato di emergenza in Regione, i danni subiti dai privati normalmente non vengono coperti.
 

Intanto sempre a Gambettola si lavora incessantemente per ricostruire gli argini distrutti dalla piena del torrente Rigossa. Il Consorzio di Bonifica competente già nella mattinata di martedì era al lavoro con le ruspe nell'area di via del Lavoro e via Buozzi per ripristinare gli argini erosi e danneggiati, garantendo così la sicurezza in caso di nuove ondate di maltempo.

CESENATICO. Dell'ondata di maltempo che ha colpito la riviera romagnola si sono interessati anche i ministri del Nuovo Centro Destra. Lo dice su Facebook il sindaco di Cesenatico Roberto Buda: “Mi ha elefonato il Ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, ieri invece avevo ricevuto la telefonata del Ministro Maurizio Lupi. Galletti, che conosce bene Cesenatico, ha detto che fara' di tutto per aiutarci e cerchera' nei prossimi giorni divenire a trovarci”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento