Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Malattie reumatiche, l'associazione dona due Capillaroscopi agli ospedali di Cesena e Ravenna

La donazione, del valore di 20mila euro, è frutto di una serie di iniziative di raccolta fondi (concerti, cene sociali, campagne in occasione del natale e della pasqua)

Grazie all’Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna Amrer sono già in funzione nei Servizi di Reumatologia delle Unità Operative di Medicina Interna degli Ospedali Bufalini di Cesena e Santa Maria delle Croci di Ravenna due nuove Capillaroscopi di ultima generazione per  la diagnosi precoce e il monitoraggio di alcune patologie reumatiche autoimmuni che interessano il tessuto connettivo , tra cui la sclerosi sistemica, malattia cronica particolarmente severa e complessa.

La donazione, del valore di 20mila euro, è frutto di una serie di iniziative di raccolta fondi (concerti, cene sociali, campagne in occasione del natale e della pasqua) messe in campo dal Gruppo Volontari Amrer con l’obiettivo di acquistare queste due nuove apparecchiature da destinare all’ospedale cesenate e a quello ravennate. Iniziative alle quali hanno aderito con grande generosità numerose Aziende,  Associazioni del territorio e tanti cittadini. In particolare, prezioso è stato il contributo fornito dall’USD San Marco di Cesena e dal suo presidente Fabrizio Merli attraverso l’organizzazione di due eventi sportivi benefici, a sostegno del progetto di Amrer.

“Siamo molto orgogliosi di poter contribuire ancora una volta all’innovazione tecnologica delle Reumatologie degli ospedali romagnoli -  sottolinea Daniele Conti di AMRER. “La capillaroscopia – spiega  - è un esame diagnostico molto utile che viene effettuato su indicazione del reumatologo.  Grazie a un piccola telecamera adagiata sull’unghia del dito gli specialisti possono studiare la struttura dei capillari per individuare precocemente alcune eventuali alterazioni micro vascolari che possono essere correlate a diverse malattie reumatiche autoimmunitarie del tessuto connettivo. Gli strumenti donati consentono agli specialisti di avere a disposizione questa tecnica diagnostica direttamente in fase di visita, riducendo i tempi di attesa dell’esame stesso e permettendo una valutazione più tempestiva. Tengo a sottolineare che la donazione è stata possibile grazie all’impegno dei nostri volontari e alla collaborazione dell’USD San Marco”.

Da parte dell’’Azienda USL della Romagna, del direttore della Medicina Interna di Ravenna Marco Domenicali, del direttore della Medicina Interna di Cesena  Beniamino Praticò, e dei responsabili dei servizi di Reumatologia degli Ospedali di Ravenna e Cesena, rispettivamente Pierluigi Cataleta e Luca Montaguti, un sentito ringraziamento ad Amrer, che da anni è impegnata per il miglioramento della qualità delle cure e dell’assistenza dei pazienti affetti da malattie reumatiche, alla polisportiva USD San Marco di Cesena  e a tutti coloro che hanno contributo a questa nuova preziosa donazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malattie reumatiche, l'associazione dona due Capillaroscopi agli ospedali di Cesena e Ravenna

CesenaToday è in caricamento