Benedetto dal ministro Martina il Macfrut "in salsa riminese": 400 nuovi buyer

Il Macfrut nella sua nuova veste riminese si presenta sul palcoscenico nazionale a Roma, presso il ministero delle Politiche agricole, con la benedizione del ministro Martina. E' in quella sede che sono stati divulgati i primi numeri dell'edizione 2015 della fiera

Il Macfrut nella sua nuova veste riminese si presenta sul palcoscenico nazionale a Roma, presso il ministero delle Politiche agricole, con la benedizione del ministro Martina. E' in quella sede che sono stati divulgati i primi numeri dell'edizione 2015 della fiera cesenate, che per la prima volta lascia i padiglioni di Pievesestina per approdare in quelli della fiera riminese.

La fiera dell'ortofrutta è in programma alla Fiera di Rimini dal 23 al 25 settembre, in cinque padiglioni per 11 settori espositivi, con tutti i segmenti della filiera rappresentati e 400 nuovi buyer da tutto il mondo. Unicredit sarà il main sponsor e business partner. Tre le parole d'ordine per la prima volta a Rimini: internazionalizzazione, innovazione, nuovi segmenti della filiera.

Sul fronte internazionalizzazione gli sforzi si concentreranno in particolare su Est Europa e Paesi del Mediterraneo. Anche grazie alla partnership con Unicredit. Verranno cosi' realizzati road show di presentazione in Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Turchia e Bulgaria, per "arrivare ad avere 200 nuovi operatori da questi Paesi". Confermata anche l'attenzione verso l'Africa e il Sud America. Sul fronte innovazione spazio alla Green Economy e alle aziende che piu' la rappresentano.

La novità dell’edizione 2015 sarà l’apertura alle aziende agricole innovative. In Italia esistono migliaia di imprese che stanno cercando una loro strada in questo difficile e competitivo settore, le quali non si sono arrese e non si vogliono arrendere alle difficoltà degli ultimi anni. Macfrut 2015 si rivolgerà anche a loro offrendo un’opportunità per confrontarsi, per conoscere, per cercare contatti. Per favorire la partecipazione saranno organizzati 100 bus navetta dalle principali aree di produzione italiane. L’obiettivo è agevolare la presenza in fiera di 10mila produttori ortofrutticoli.

Questa edizione sarà caratterizzata dall’allargamento a nuovi settori espositivi. I nuovi settori interessati riguardano il sementiero, vivaismo e novità vegetali; meccanizzazione specifica per orticoltura e frutticoltura, colture protette, irrigazione e impiantistica. Una menzione a parte merita il comparto della frutta secca ed essiccata, che sta vivendo una fase di grande sviluppo, con crescita di volumi e valori, con l’Italia al vertice a livello internazionale.

L’appuntamento con i temi d’attualità, le tendenze del settore e le sfide, in cui si confrontano i protagonisti dell’ortofrutta è fissato nella giornata che precede l’inizio dell’esposizione, martedì 22 settembre 2015 nel Centro Congressi di Cesena Fiera. Un evento strutturato in tre gruppi tematici distinti, ognuno dedicato a presentare dati, esperienze e casi di successo. Infine durante i tre giorni di fiera gli ospiti e gli accompagnatori avranno la possibilità di prenotare un tour tra enogastronomia e cultura di Cesena e della Romagna.

A sostenere la "svolta riminese" è il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina: “Mi complimento con il lavoro fatto sino ad oggi nel segno dell'innovazione e dell'internazionalizzazione,  che vuole fare di Macfrut International un soggetto forte, progetto pilota per l'intero sistema fieristico nazionale. La strada intrapresa è quella giusta: come Ministero guardiamo con interesse i progetti di aggregazione e sviluppo che sappiano guardare al futuro per l'intero settore dell'ortofrutta. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato in questa direzione e che hanno sostenuto l'edizione 2015 che sono convinto  sarà di svolta”.

Si tratta, spiega in conferenza stampa il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, di "una sfida accettata e sostenuta dall'intera Romagna, dalle sue istituzioni, dalle sue imprese, dalle sue associazioni, che hanno scelto di ragionare insieme, in un'ottica di sistema". E, aggiunge il presidente di Cesena Fiera, Renzo Piraccini, "il biglietto da visita di questo nuovo percorso è la partnership di business con il piu' grande gruppo bancario italiano di spessore internazionale, Unicredit"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento