M5S chiede pari diritti per le coppie di fatto, al via il confronto

La mozione: "Si propone il riconoscimento di diritti concreti per le persone componenti le coppie di fatto, sia di sesso diverso che dello stesso sesso"

Lo ha definito un balzo nel nuovo millennio per Cesenatico e ora Alberto Papperini, portavoce del M5S, prepara la mozione per il riconoscimento della famiglia anagrafica su vincoli affettivi. “Senza intaccare – si legge - la tutela della famiglia così come definita dall'art. 29 della Costituzione, si propone di garantire comunque alle persone, senza discriminazioni di sorta, i diritti civili e sociali di cui agli articoli 2 e 3 della Costituzione”.

“Si propone il riconoscimento di diritti concreti per le persone componenti le coppie di fatto, sia di sesso diverso che dello stesso sesso quindi il Consiglio Comunale impegna il Sindaco: al rilascio del "Certificato di famiglia anagrafica basato sul vincolo affettivo", inteso come reciproca assistenza morale e materiale ai sensi dell'art. 4 del regolamento anagrafico comunale.

Si aggiunge “l'adozione di delibere volte a eliminare le discriminazioni e le disparità di trattamento nei settori di competenza della stessa amministrazione comunale, fra le coppie unite dal vincolo matrimoniale e le coppie di fatto. Nella fattispecie in settori: della casa, dei servizi sociali ed assistenziali (accesso a contributi economici di varia natura: contributi agevolazioni acqua e gas; agevolazioni delle rette scolastiche mensa, trasportodegli anziani e dei minori; diritto di rappresentanza e tutela dei propri conviventi di fronte ai servizi pubblici).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiudono l'elenco i “servizi educativi (accesso agli asili nido estivo e annuale, centri estivi per bambini dai 3 ai 13 anni)”. Si pensa che l'opposizione sia compatta con il M5S visto che sia Pd che Pri si erano espressi a favore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

  • Titolare del chiosco e attrice, una cesenate protagonista in tv ai "Soliti ignoti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento