rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

"Momento terribile per i leader repubblicani, dopo Guidazzi ci ha lasciato Oliviero Widmer Valbonesi"

Ne dà comunicazione con una nota Renato Lelli, Segretario Regionale del Partito Repubblicano in Emilia Romagna

Dopo Mario Guidazzi il Partito repubblicano piange la morte a 72 anni di un altro storico leader romagnolo. "Un momento terribile per i leader storici repubblicani, questo inizio d’anno. Dopo il cesenate Mario Guidazzi ed il riminese Giorgio Mosconi, senza dimenticare il già segretario nazionale, Francesco Nucara, appena salutato a Reggio Calabria, ci ha lasciato in queste ore Oliviero Widmer Valbonesi". Ne dà comunicazione con una nota Renato Lelli, Segretario Regionale del Pri in Emilia Romagna.

Il ricordo: "Romagnolo a tutto tondo, nato a San Zaccaria, paese equidistante da Ravenna, Forlì e Cesena (scrive nell’introduzione di un suo libro che è nato, è vissuto ed ha studiato a Ravenna, per sposarsi a Cesena, lavorare e fare politica nelle istituzioni a Forlì) come anche le altre figure ha caratterizzato la sua vita per il legame fortissimo e mai tradito con il Partito Repubblicano. In politica è esempio di come si formava il personale politico in passato, segretario della Federazione Giovanile Repubblicana di Ravenna, per diventare poi segretario della Consociazione Forlivese del Pri, segretario regionale del Pri (dal 2001 al 2009), attualmente vice segretario nazionale del Pri; lunga anche la sua presenza nelle istituzioni, consigliere comunale a Forlì per 15 anni poi consigliere provinciale per 5 anni".

"Ha lavorato come dirigente nella Lega delle Cooperative - ricorda Lelli - eclettico con mille passioni ed interessi che ha sviluppato con soddisfazione una attività come scrittore, giornalista, poeta ed autore di canzoni (come lui stesso diceva). Ottima capacità di analisi, lettura della realtà e studio dei problemi. Carattere forte, sempre pronto al confronto ed anche allo scontro ma sempre attento a tenere distinti posizioni politiche e rapporti personali. Un esempio pe tanti.  Alla famiglia ed agli amici di Forlì l’abbraccio dei Repubblicani dell’Emilia Romagna. Il suo vuoto si farà sentire".

Il cordoglio espresso da Romano Fabbri (Pri Cesena): "I Repubblicani di Cesena piangono la scomparsa dell’amico Vidmer Valbonesi. Il Pri perde  un dirigente politico preparato, coerente, colto. Ricordiamo l’impegno costante per la nostra Romagna, la coerenza, la determinazione, ma soprattutto il suo modo di fare che l’ha portato a essere per tanti di noi un riferimento politico con cui dissentire o condividere proposte mai banali. Ha militato da sempre nel Pri, segretario regionale, segretario della consociazione forlivese, consigliere comunale ,consigliere provinciale, membro della direzione nazionale attualmente  vice segretario nazionale, scrittore, giornalista, poeta. Si è battuto per il territorio con varie pubblicazioni di estrema attualità. Ci piace ricordare di Vidmer politico la pubblicazione del 2013  “Quale Romagna? Tra l’utopia della Regione autonoma e il Provincione senza risorse e deleghe la vera soluzione è la città metropolitana “. Di Vidmer poeta l’essenza del suo amore per la sua terra, la poesia “Romagna”: “Se il Paradiso esiste è qui in Romagna. …Le piazze, le vie onorano i martiri del Risorgimento, ricordano la storia. Nei circoli dell’Edera in ogni borgo si educa ancora il senso del dovere. Per questo io ti amo , mia Romagna”. Una militanza lunghissima e un impegno che può essere preso a esempio in particolare dalle giovani leve. Vidmer lascia un grande vuoto certamente dal punto di vista politico. E in questo momento il pensiero, l’affetto e la vicinanza miei e di tutto il partito di Cesena vanno alla sua famiglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Momento terribile per i leader repubblicani, dopo Guidazzi ci ha lasciato Oliviero Widmer Valbonesi"

CesenaToday è in caricamento