Lucchi: "Ecco le nostre auto blu: 14 Ape car e una fiat con 97mila km"

"Non c’è niente da fare, le "auto blu" sono entrate nel sentire comune (negativo) di noi italiani. E quindi anche dei cesenati, che anche ieri, in più d’uno, mi hanno chiesto di spiegare quante ne abbiamo, in Comune, di auto blu"

"Non c’è niente da fare, le "auto blu" sono entrate nel sentire comune (negativo) di noi italiani. E quindi anche dei cesenati, che anche ieri, in più d’uno, mi hanno chiesto di spiegare quante ne abbiamo, in Comune, di auto blu". Inizia così un lungo post del sindaco Paolo Lucchi su facebook. "D’altra parte - continua - è legittimo, ogni tanto, pensarci, poiché la vista di grandi quantità di auto di grossa cilindrata parcheggiate – a seconda dei casi - di fronte a sedi istituzionali, palazzetti dello sport, ristoranti, non ha certo mai reso euforico nessuno di noi".

"Per questo, sollecitato oltre che dal quesito anche dal ricordo di quanti atti di rottamazione mi fossi trovato a firmare nella parte finale del 2012, ho verificato a che punto fossimo. Ebbene, mentre ad inizio 2012 il Comune di Cesena aveva in carico 136 mezzi, al 31 dicembre 2012 il parco mezzi si è trovato ridotto a 116 mezzi (con 22 rottamazioni e 2 nuove acquisizioni: 1 Punto usata del 2002, donataci da ASP, e un Ducato usato del 2003). Secondo le stime per le quali si è reso famoso l'Onorevole Renato Brunetta, da Ministro della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, dovrei quindi ammettere che si, noi cesenati spreconi abbiamo dovuto diminuire da 136 a 116 le auto impegnate a trasportare politici di vario livello e tipo. E molti annuirebbero, felici di veder confermato uno dei teoremi sui quali l’ex Ministro ha spesso tuonato, circondato da telecamere. In realtà, dei 116 mezzi a motore superstiti per il Comune di Cesena, 35 sono autocarri, 14 Ape car, 13 moto, 13 macchine operatrici, 3 rimorchi".

""Ma allora è confermato, avete 38 auto blu!", potrebbe obiettare solerte Brunetta. Certamente, se si considerano "auto blu" Panda e Punto, (magari immatricolate nel 1990), utilizzate dalla Polizia Municipale per i controlli stradali, dai Servizi sociali per visitare i cittadini, dall’ufficio strade per le verifiche sui cantieri e così via. Restano quindi “due auto blu” che, per un Comune di 97.000 abitanti sarebbero comunque molte, ammettiamolo. Si, ma dimenticando che, nel nostro caso si tratta di una Rover 4 x 4 del 1991, utilizzata dalla Protezione civile e di una Fiat Croma grigia, immatricolata nel 2010, che oggi ha in carico 94.200 km e viene utilizzata per i principali spostamenti di qualche decina di persone (la Giunta, i Consiglieri, i Dirigenti, i dipendenti, che vi salgono quando serve, per uno qualunque dei momenti istituzionali del Comune)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ecco quindi svelato il mistero delle auto blu del Comune di Cesena. Magari, quando torneremo ad essere un Paese normale, qualcuno si ricorderà di raccontare che sulle auto blu – almeno per i Comuni e certamente per quello di Cesena – per un po’ di anni qualcuno ha steso una fitta cortina fumogena, all’interno della quale ci siamo persi in tanti. Sino a che, diradata la stessa, sono rimaste evidenti molte inesattezze, un bel po’ di bugie ed un Ministro che raccontava un film che in realtà solo pochi, assieme a lui, stavano vivendo in prima persona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento