Lucchi: "Impegniamoci in una campagna elettorale sobria nei costi"

Una campagna elettorale sobria nei suoi costi: è il proposito del sindaco uscente Paolo Lucchi per la fase elettorale che si accinge ad intraprendere per i prossimi due mesi. Lo Spiega Lucchi in un post su Facebook

Una campagna elettorale sobria nei suoi costi: è il proposito del sindaco uscente Paolo Lucchi per la fase elettorale che si accinge ad intraprendere per i prossimi due mesi. Spiega Lucchi, in un post su Facebook: “in una fase difficilissima come quella attuale, è fondamentale che anche la politica sappia dimostrare, nei fatti, una dose importante di sobrietà. Per riuscirci, non basta ridurre gli stipendi dei supermanager (su questo siamo tutti d’accordo, mi pare): serve anche pensare a campagne elettorali assolutamente sobrie. Diverse, quindi, rispetto a quelle di 5 anni fa”.

Dice Lucchi: “Non mi permetto, naturalmente di entrare nel merito di ciò che faranno gli altri. Prendo, piuttosto, impegni su quel che farò io nei due mesi che ci separano dal voto del 25 maggio. La mia campagna elettorale eviterà i più costosi strumenti di comunicazione (non vi saranno quindi spot radiofonici e tv nè i dispendiosi manifesti di grandi dimensioni) e si indirizzerà solo sul “viso a viso” (la distribuzione del programma elettorale direttamente nelle mani dei cesenati, a partire dai luoghi nei quali ci incontriamo, lavoriamo, studiamo) e sul “porta a porta” (inteso come incontri e “buchettaggi” nelle abitazioni della nostra città). Inoltre, parteciperò a tutti gli incontri pubblici tra candidati Sindaco ai quali sarò invitato. E’ bene, infatti, che i cesenati scelgano dopo aver confrontato le nostre proposte programmatiche e le nostre volontà personali. Nei prossimi giorni, presentando pubblicamente il programma del centrosinistra e le liste che sosterranno al mia candidatura, lo ribadirò guardando negli occhi ognuno dei candidati Consiglieri comunali, certo di trovare anche su questo il loro consenso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E conclude Lucchi: “Mi auguro che la stessa sobrietà sia garantita anche dagli altri candidati Sindaco e dai Consiglieri che li appoggiano. Se sarà così, ancora una volta Cesena dimostrerà di essere una città “normale”, in un Paese, l’Italia, che purtroppo spesso ancora tende a non esserlo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento