rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Lottera Italia, torna la passione per il biglietto: acquisti in aumento e attesa per l'estrazione

In questa edizione - come rende noto l'agenzia Agimeg - le vendite dei biglietti continuano a correre

Come negli anni 80 e 90. E' partito il conto alla rovescia in vista dell'estrazione del 6 gennaio della Lotteria Italia. In questa edizione - come rende noto l'agenzia Agimeg - le vendite dei biglietti continuano a correre con 6.259.395 tagliandi venduti, contro i 4.546.717 dello stesso periodo dello scorso anno, con una crescita del +37,7%. Si tratta di un dato praticamente definitivo, visto che i punti vendita stanno esaurendo le scorte. Numeri davvero importanti per la Lotteria Nazionale più antica del nostro Paese, fortemente sostenuta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, grazie all’azione del direttore generale dell’Agenzia, Marcello Minenna, e del direttore Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi.

La vendita nella rete autorizzata di tabaccherie e ricevitorie fa segnare un +27,5% (da 3,3 a 4,3 milioni). Nel dettaglio, i biglietti venduti nei tabacchi ammontano a 3,3 milioni, il +23,9% rispetto ai 2,6 milioni del 2020, mentre i tagliandi staccati nei bar sono cresciuti del +47,3%, da 638.780 a 940.820. Valore sempre più in crescita anche per i distributori locali (+49,7%), mentre la voce “altri distributori” viaggia con il +90,8% di vendita. Va evidenziato che nella rete “storica” (tabaccai e ricevitorie) di distribuzione dei biglietti della Lotteria Italia viene venduto circa il 70% dei tagliandi.

Negli altri canali di vendita, in Autogrill – altro luogo classico per la vendita dei tagliandi della Lotteria Italia e dove ad ogni edizione finiscono sempre premi importanti – si registra infatti una crescita record del +107%. Da notare che in Autogrill e stazioni di servizio vengono venduti circa il 12% dei biglietti totali (erano l’8% nella scorsa edizione). Segno meno invece per l’acquisto online: via internet la vendita segna infatti un -47,4%.

Ma quali sono le regioni in cui ad oggi sono stati venduti più biglietti? Secondo quanto apprende Agimeg, la Lombardia è in testa a questa speciale classifica con il 15,2% di tagliandi staccati, seguita dal Lazio con il 12,1%, terzo posto per la Campania con l'8,7% del totale dei biglietti venduti. In top five anche l'Emilia Romagna, con il 7,5%, ed il Piemonte con il 6,6%. In Top Ten anche Toscana (6,1%), Veneto (5,7%), Sicilia (5,4%), Puglia (4,2%) e Marche (2,3%). Subito dietro la Liguria (2,2%), l'Abruzzo (2,1%), l'Umbria (2%), la Calabria (1,8%), il Friuli (1,3%), la Sardegna (1,2%), il Trentino Alto Adige (0,9%), la Basilicata (0,7%), il Molise (0,3%), fanalino di coda la Valle d'Aosta (0,2%).

A livello locale, Roma è la prima provincia in Italia per biglietti venduti, oltre 600 mila: nella Capitale è stato finora staccato un biglietto su dieci (9,6%). Milano è in seconda posizione con 381 mila biglietti (il 6,1%), seguita da Napoli con il 5,1% (319 mila tagliandi), poi Torino (4%, 250 mila biglietti) e Bologna (2,7%, 169 mila biglietti). Tra le città dove sono stati venduti più tagliandi anche Firenze (2%, 125 mila biglietti), Palermo (1,6%, 100 mila biglietti), Brescia e Salerno con l'1,5%, Bergamo, Bari e Venezia con l'1,4%, Genova, Verona e Monza-Brianza con l'1,3%, Catania e Varese con l'1,2%, Perugia e Caserta con l'1,1% e Padova con l'1%. Per quanto quanto riguarda la provincia di Forlì-Cesena sono stati venduti 31.297 tagliandi, per un incremento dello 0,5%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lottera Italia, torna la passione per il biglietto: acquisti in aumento e attesa per l'estrazione

CesenaToday è in caricamento