Lotta ai tumori, l'impegno di Confartigianato nel welfare territoriale

Si è tenuta alla sede cesenate di via Ilaria Alpi 49 un'iniziativa promossa dal Gruppo Donne Impresa e Anap sulla ricerca e la prevenzione delle malattie tumorali alla prostata e al seno

Prevenzione a tutto campo nel nostro territorio cesenate i contro i tumori alla prostata e al seno . Ad agire in sinergia con Ior istituto oncologico romagnolo e Irst istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori di Meldola è Confartigianato Federimpresa Cesena, attraverso i suoi movimenti che proseguono gli approfondimenti dedicati a una serie di problematiche fra cui il tema della prevenzione della salute. Si è tenuta alla sede cesenate di via Ilaria Alpi  49 un'iniziativa promossa dal Gruppo Donne Impresa e Anap sulla ricerca e la prevenzione delle malattie tumorali alla prostata e al seno. E' intervenuto il dottor Giovanni Paganelli, oncologo direttore dell'Unità Operativa di Medicina Nucleare dell'Irst che ha parlato delle buone pratiche sulla prevenzione contro i tumori a prostata e seno.

"Confartigianato cesenate, anche nel percorso di innovazione del suo ruolo di rappresentanza imprenditoriale - rimarcano Daniela Pedduzza e Oliviero Zondini, presidenti rispettivamente dei Gruppi Donne Impresa e Anap (associazione nazionale artigiani pensionati) di Confartigianato Cesena - vuole porsi come attore sociale protagonista del welfare territoriale, perché la nostra associazione rappresenta il ceto medio produttivo impoverito economicamente e socialmente dalla crisi e rientra nella nostra mission anche offrire un contributo per far sì che nel territorio si viva bene per produrre meglio. Il welfare in fin dei conti è l'insieme di relazioni e soluzioni che permette di migliorare la qualità della vita delle persone soddisfacendo bisogni e desideri: il nostro obiettivo - proseguono Pedduzza e Zondini - è fare cose per le nostre persone, contribuire con i nostri mattoni alla casa del welfare in varie aree di intervento, tenendo conto che attorno al nostro sistema associativo gravitano 15mila persone a cui possiamo assicurare servizi in collaborazione con vari partner: dall’educazione e istruzione alla promozione della cultura, dalla salute alla assistenza alla famiglia, dalla inclusione lavorativa di soggetti svantaggiati ai servizi per gli anziani".

"Per questo - rimarca il segretario di Confartigianato Stefano Bernacci -. Confartigianato ha avviato nei mesi scorsi il progetto 'Una Buona Impresa' che ci vede impegnati in un terreno inedito e più esteso rispetto a quello della tradizionale rappresentanza  per promuovere iniziative sui temi del welfare, della salute e della prevenzione. Il nostro intende essere un contributo concreto a migliorare la qualità della vita delle persone, per rendere più forte, di riflesso, la tenuta del sistema imprenditoriale, la cui tutela resta la nostra mission, attraverso un'azione di rappresentanza che allarga ogni giorno la sua frontiera. In questa opera stiamo stringendo una rete di relazioni e di collaborazioni con tutti i soggetti impegnati nel terreno del welfare sociale per operare in una logica di rete e in questo ambito rientra anche  l'impegno dei nostri movimenti Donne Impresa e Anap in collaborazione con Ior e Irst".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento