Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Longiano, atti di vandalismo nei Quartieri. "A Budrio e Badia la petizione sicurezza rimane senza risposta"

Michele Fratellanza, interviene in merito ai fatti recenti episodi di vandalismo che hanno interessato il Comune di Longiano

Il presidente del Quartiere di Budrio e Badia di Longiano, Michele Fratellanza, interviene in merito ai fatti recenti episodi di vandalismo che hanno interessato il Comune di Longiano. "Crescono gli atti di aggressività - premette Fratellanza - segnali di disagio del mondo giovanile, ma non solo. Non credo come afferma qualcuno che il fenomeno sia colpa del lockdown, che, invece, ha certo accresciuto il problema, portando l’attenzione collettiva solo sull’emergenza sanitaria ed economica. Certo ci siamo resi conto ancora una volta di quanto sia importante il tempo della scuola per i nostri ragazzi".

"In ambito sociale, la caduta delle ritualita’ e della capacità di ascolto diventa però la vera insidia. Questo fenomeno ha certamente un’eco particolare in questo tempo, ricco di incertezza e povero di politica, nel quale siamo costretti ad adottare misure e comportamenti che ci caricano di paure - prosegue -. Non possiamo affrontare la situazione mettendo in atto solo azioni repressive o di contenimento, non è possibile che questa deriva possa essere affrontata da una sola componente, che sia la famiglia o la scuola: serve fare Rete, con progettualità partecipate di territorio, capaci di contenere i profondi disagi delle nuove generazioni, per guardare avanti con programmi di concreta sperimentazione, per premiare l’esempio di quei giovani che invece si impegnano. Già dal 2020 il Quartiere di Budrio e Badia, presente sul suo territorio, ha letto i fatti, ascoltando le parole dei suoi residenti".

"Tanti i suggerimenti raccolti, parlati in Quartiere, scritti in una petizione sulla sicurezza, per la convivenza, che nel marzo 2021 e’ stata data agli organi competenti del Comune di Longiano. Siamo a fine giugno ed essa rimane, ancora, ahimè, senza una risposta. Perché? Il problema sicuramente e’ complesso ma trova una probabile spiegazione in quella capacita’ di ascolto che dicevamo. Appare ovvio. Ritengo, però, per formazione, che le soluzioni al problema possano essere promosse solo da chi amministra il territorio, avendone Il consenso e gli strumenti per curare il tessuto sociale e i suoi consociati - conclude -. A ragione, chiaramente, rimango senza parole circa i tempi dell’Amministrazione su un tema degno di alta attenzione come quello della sicurezza urbana, denunciato nella petizione del 15 marzo dai residenti del Quartiere di Budrio e Badia di Longiano.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Longiano, atti di vandalismo nei Quartieri. "A Budrio e Badia la petizione sicurezza rimane senza risposta"

CesenaToday è in caricamento