Lo chef Faccani: "Aprirò a Cesena un mio ristorante. Stellati? Lo si diventa sul campo"

Nel frattempo le due stelle Michelin conquistate lo scorso anno da Faccani col Magnolia hanno portato un'ondata di lavoro anomala

"E' solo questione di tempo ma la mia trattoria a Cesena aprirà, come ho sempre detto in questi anni. C'è già il progetto e i lavori erano iniziati. Poi, la realizzazione si è fermata per problem della ditta che costruiva". A parlare così è Alberto Faccani, chef stellato (due stelle) del ristorante Magnolia di Cesenatico, che ci tiene a precisare come il progetto di aprire a Cesena non sia affatto naufragato.

In questi giorni, infatti, è uscita una nota del centrodestra sul turismo enogastronomico cesenate, in cui si paventava che Faccani non aprisse più a Cesena per mancanza di presupposti. Oggi lo chef, per evitare equivoci, ribadisce che il suo progetto di realizzare una trattoria del territorio, con prodotti autentici e piatti della tradizione, non è assolutamente naufragato. "Siamo già a buon punto - spiega Faccani - ma i lavori si sono dovuti fermare non per problemi nostri, ma per la ditta costruttrice. La trattoria, che ospiterà un centinaio di posti a sedere, sorgerà al Montefiore, con ampio parcheggio e pronta a diventare un punto di accoglienza per turisti e non. Non sarà un ristorante stellato anche perché ristoranti o trattorie stellate non si nasce, ma si diventa, conquistando le stelle sul campo. Non è detto che se lavoreremo bene, prima o poi, potremmo diventare stellati anche a Cesena". 

Nel frattempo le due stelle Michelin conquistate lo scorso anno da Faccani col Magnolia hanno portato un'ondata di lavoro anomala. "Abbiamo moltissime prenotazioni e Cesenatico è entrata nel tour gastronomico dei turisti stranieri appassionati di alta gastronomia. L'altra sera avevamo a cena due giapponesi che stavano facendo il giro degli stellati in Italia". 

E a proposito del Giappone, Faccani da martedì sarà a Tokyo a portare la cucina stellata romagnola in Giappone per una settimana. E' un progetto nato con la Prince Hotel & Resort, una catena alberghiera di lusso molto attiva in oriente. "Mesi fa responsabili della Prince Hotel sono venuti da Tokyo per testare il nostro menù - spiega Faccani - Hanno voluto assaggiare tutto e poi ci hanno invitato a cucinare una settimana nel loro albergo più bello e prestigioso di Tokyo. Hanno garantito tutti i prodotti migliori e ci metteranno a fianco una brigata di 10 cuochi giapponesi". Per Tokyo sarà un evento e per i cuochi giapponesi un'occasione per imparare a cucinare da un maestro come Alberto Faccani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento