"Lettori d’assalto" nelle scuole: bimbi guidati in un viaggio di fantasia

“Noi lettori eravamo i primi ad essere emozionati - spiega l’assessore all’Istruzione Lazzari - e questo è stato trasmesso anche ai bambini"

Si sono concluse le letture che hanno preso "d’assalto" la Scuola Primaria e le scuole dell’Infanzia pubbliche e private del Comune di Bagno di Romagna. Anche quest’anno in occasione della prossima Giornata del Libro e del Diritto d’Autore del 23 aprile, l’amministrazione comunale ha promosso la sensibilizzazione della lettura tra i bambini, formando un gruppo di veri e propri “Lettori d’assalto”, che hanno “varcato” le porte della Scuola Primaria e delle Scuole dell’Infanzia, “assalendo” i bambini con delle letture del tutto singolari. Un gruppo variegato di cittadini accomunati dalla stessa passione per la lettura ha appassionato i bambini con la lettura di storie singolari, guidando ciascun fanciullo in un viaggio di fantasia.

“Noi lettori eravamo i primi ad essere emozionati - spiega l’assessore all’Istruzione Lazzari - e questo è stato trasmesso anche ai bambini. È stata un’occasione per far avvicinare i giovani alla lettura cogliendo loro di sorpresa, e stimolando la loro curiosità ad ascoltare storie in italiano, inglese e francese. Inoltre, alcune letture sono state accompagnate da un arrangiamento musicale che ha coinvolto i professori di musica della Scuola Secondaria di Primo Grado M.Valgimigli. Un ringraziamento speciale va a Salvatore Caterino al pianoforte, Alessandro Gabanini alla chitarra, Manuela Zoffoli al flauto traverso e a Massimiliano Rossi al clarinetto".

"Per questa avventura dobbiamo inoltre ringraziare i protagonisti, senza i quali non sarebbe stata possibile questa esperienza, i lettori Daniela Corzani, Giuseppe Burioni, Francesca Corzani, Stefania Guidi, Raffaella Bergamaschi, Paola Del Testa, Tina Valbruzzi, Laura Cangini, Simona Mancini, Alessia Rossi ed Enrica Lazzari, e i ragazzi e gli operatori del Centro Diurno “Centro Anch’io”, che oltre a leggere hanno regalato il libro fatto da loro ai bambini delle Scuole dell’Infanzia", aggiunge l'assessore.

"È necessario - continua Lazzari – mettere in campo strumenti e opportunità per incentivare e promuovere la “Cultura della lettura”. Dobbiamo cercare in ogni modo di avvicinare i giovani alla lettura, in un’epoca di social e tecnologie, non possiamo permetterci di perdere la passione di aprire e sfogliare un libro, leggere è una libertà che possiamo concederci, leggere ad alta voce lo è a maggior ragione, condividere una passione con gli altri, poter entrare insieme a qualcuno in un libro sono possibilità preziose".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento