Letta: "Dopo la neve, situazione economica preoccupante"

Il vicesegretario del Pd ha fatto il punto sui danni della neve. Ha promesso di portare a Roma una proposta per un intervento economico straordinario

Enrico Letta, il vicesegretario del Pd, ha fatto tappa a Cesena per fare il punto sui danni della neve e ha promesso di portare a Roma una proposta per chiedere un intervento economico straordinario e nuove regole per il patto di stabilità. Nella giornata di oggi, venerdì, incontrerà anche gli imprenditori per avere una chiara idea del danno subìto dalle tante imprese del territorio, motore dell'economia cesenate. Non ha mancato di lodare i cesenati per come hanno affrontato l'emergenza maltempo.

“C'è stata una risposta straordinaria – ha commentato -. La Romagna ha dato un grande esempio di solidarietà in cui tutti hanno dimostrato di rimboccarsi le maniche. Ora siamo preoccupati per il danno economico visto che i disagi dell'emergenza neve si sono sommati ad una crisi già esistente e la situazione, se non riparte, è preoccupante”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Il vicesegretario del Pd ha illustrato la ricetta contro la crisi. Passa da strumenti per allentare la stretta del credito, una riforma fiscale con un occhio di riguardo per il mercato del lavoro. Proprio l'ultimo punto è all'apice dell'agenda del partito. “Vogliamo incentivare delle misure che favoriscano l'aumento di contratti a tempo indeterminato e far sì che quello determinato sia l'opzione di scelta per chi è in cerca di lavori flessibili. Ha ricordato come questa impostazione fosse già nell'agenda di Prodi sotto forma di “Cuneo fiscale”. Sull'apprendistato ha ribadito l'esigenza di istruire dei contratti di almeno tre anni.

Una voce a parte riguarda la riforma elettorale che, per Letta è una condizione necessaria. “Siamo stra-impegnati – ha detto – per cambiarla. Il governo è fatto di tecnici e se non si cambia la riforma elettorale la politica rischia di non contare più nulla”. Una riforma che, sempre a detta di Letta, prevede anche un minor numero di parlamentari.

Ma se si riducono i posti a Roma come si fa a dare una poltrona a Bulbi? “Ma perchè vi volete privare di Bulbi? - ha detto con un sorriso – state tanto bene con lui qui”.
Nel suo complesso, le dichiarazione del vicesegretario sono parse molto azzeccate. Ora bisogna vedere se, alle parole, seguiranno proposte e fatti concreti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento