Le temperature balzano oltre i 10°C, la neve si scioglie e i fiumi si gonfiano

L'azione di vasto vortice depressionario ha richiamato in quota correnti meridionali, responsabili di un rapido innalzamento delle temperature

Foto di repertorio

Effetto disgelo in atto. L'azione di vasto vortice depressionario ha richiamato in quota correnti meridionali, responsabili di un rapido innalzamento delle temperature. Il balzo termico (nella nottata tra venerdì e sabato in alcune aree collinari la colonnina di mercurio ha toccato punte di circa 13°C) ha innescato lo scioglimento della neve caduta abbondante nei giorni scorsi. Inoltre l'ultimo passaggio perturbato è stato particolarmente generoso, con piogge più insistenti sull'entroterra. L'effetto combinato ha gonfiato i fiumi: il Savio, a Mercato Saraceno, sabato mattina ha superato la soglia arancione. Il weekend sarà grigio, con piogge in graduale attenuazione. Le temperature subiranno una sensibile diminuzione per effetto della rotazione dei venti dai quadranti settentrionali. Sabato la Protezione Civile ha diramato una nuova allerta "gialla" per frane, smottamenti e piene dei fiumi.

GUARDA IL VIDEO DEL BIDENTE IN PIENA A SANTA SOFIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento