Le scuse da Forlì non sono arrivate, il Cesena diserta l'incontro riappacificatore

L'incontro voluto fortemente dal sindaco Lucchi per ricomporre la frattura post-derby, non vedrà al presenza del presidente bianconero Patrignani

Il Cesena diserterà l'incontro previsto in tarda mattinata al Comune di Forlì, un incontro riappacificatore promosso dal sindaco Lucchi dopo le tensioni del derby, e alcuni gravi episodi accaduti, tra cui l'aggressione a un cronista di Teleromagna e le "bocche cucite" ai tesserati del Cesena in sala stampa dopo la fine del match. Saranno presenti i due primi cittadini Lucchi e Drei, il presidente del Forlì Gianfranco Cappelli ma non quello del Cesena Corrado Augusto Patrignani.

Domenica infatti, si aspettavano le scuse da Forlì, scuse che non sono arrivate, in serata il Forlì calcio ha diffuso un comunicato in cui ha espresso rammarico per quello che è accaduto dopo il fischio finale, e ha sottolineato nuovamente gli errori del direttore di gara "che hanno condizionato pesantemente il risultato della partita". Patrignani quindi non sarà presente all'incontro, il presidente domenica non era al Manuzzi in occasione di Cesena-Jesina, causa febbre. Sarà invece presente all'incontro il sindaco Paolo Lucchi, che si è speso in prima persona in questa vicenda per ricomporre la frattura tra le due società. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento