Le "indigene" del Parco. Due serate a Bagno di Romagna e Premilcuore

Premilcuore e Bagno di Romagna: due interessanti incontri organizzati dal Parco nazionale sulla trota nativa dell'Appennino tosco romagnolo

La vita nei corsi d'acqua del Parco sarà l'oggetto di due interessanti appuntamenti a Premilcuore (18.4) e Bagno di Romagna (24.4). Le due iniziative rappresentano occasioni per fare il punto sui progetti e sulle attività svolte presso l'impianto ittiogenico di Premilcuore e sulle misure di intervento sulla fauna ittica del Parco nazionale. Gli incontri si svolgeranno mercoledì 18 aprile al centro visita dell'area protetta di Premilcuore e giovedì 3 maggio al presidio del Parco di Bagno di Romagna (palazzo del Capitano), entrambi alle 20,30.

Dopo i saluti del presidente del Parco, Luca Santini, sono in programma contributi dei servizi Promozione e Pianificazione dell'ente su ricerche e progetti in corso sulla fauna ittica.  A seguire ci saranno gli interventi del Museo civico di ecologia di Meldola:  Andrea De Paoli e Loris Casali descriveranno il programma T.R.O.T.A., con le strategie per tipizzare e recuperare le originarie trote autoctone; Giancarlo Tedaldi parlerà degli sviluppi futuri del progetto. 

"La trota nativa ('mediterranea', Salmo macrostigma), l'unica originaria dell'Italia centro-meridionale, è stata progressivamente sostituita in Appennino da specie immesse a scopo di ripopolamento - afferma il presidente del Parco, Luca Santini -. Il Parco, da sempre in prima linea per la salvaguardia della biodiversità, ha messo in campo nei suoi bacini idrografici importanti iniziative di conservazione a carico delle ultime popolazioni native". Per informazioni si può contattare l'ufficio informazioni del Parco: tel. 0575. 503029; mail: promozione@parcoforestecasentinesi.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento