Savignano, la scuola media si rafforza contro i terremoti: partiti i lavori

Il primo fabbricato della scuola risale agli anni Trenta, e include la palestra vincolata come esempio di architettura razionalista

Lavori al via per la scuola media Giulio Cesare di Savignano, che grazie al maxi finanziamento riconosciuto dallo Stato può dare inizio al progetto di messa in sicurezza antisismica da oltre un milione di euro. Dopo un primo periodo di interventi propedeutici, mercoledì mattina la squadra dei tecnici ha dato avvio ai lavori con il saluto del sindaco Filippo Giovannini e dell'assessore ai Lavori pubblici Stefania Morara

Ad essere interessati dagli interventi per i prossimi diciotto mesi saranno due dei quattro corpi che compongono l'edificio, nello specifico il blocco comprendente ingresso e aula magna e quello che raggruppa le aule lato Rimini, per complessivi 7.700 metri cubi. La prima fase di lavori, più corposa, riguarderà il corpo 2, interessato da lavori appunto da ora a fine novembre. Da dicembre ad aprile 2018 i tecnici si sposteranno al corpo 3, sulle aule che si affacciano sul lato via Emilia, mentre da maggio a metà settembre, prima della ripresa delle lezioni, si interverrà sempre sul corpo 3 sulle aule verso la stazione.

Insieme a progettisti, coordinatore della sicurezza, Ausl e Ispettorato del lavoro sono state predisposte le planimetrie di evacuazione con l'individuazione di vie d'uscita e punti di affollamento in relazione a ciascuna fase di esecuzione lavori, garantendo sempre la massima sicurezza. Il primo fabbricato della scuola risale agli anni Trenta, e include la palestra vincolata come esempio di architettura razionalista. Negli anni Cinquanta sono stati realizzati altri due corpi di fabbrica, comunemente chiamati “ex liceo”, mentre l'ultimo edificio, che fa da collegamento agli altri, risale agli anni Settanta. I ragazzi che frequentano quotidianamente l'istituto sono circa cinquecento.

Savignano_LavoriScuolaMedia_Maggio2017 (2)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento