Mercato Saraceno, un intervento atteso da anni: partono i lavori alla media Zappi

“Si tratta di un intervento atteso da anni - dichiara il sindaco Monica Rossi - imprescindibile per la sicurezza ed il benessere dei nostri ragazzi"

L'edificio della scuola secondaria di primo grado intitolata a Filippo Zappi sarà oggetto, dai prossimi giorni, di importanti lavori di ristrutturazione. In progetto l’adeguamento sismico tramite rinforzi strutturali, il miglioramento energetico, tramite l'isolamento delle pareti perimetrali tramite cappotto esterno e la sostituzione degli elementi riscaldanti e degli infissi, e l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti allo stato attuale.

“Si tratta di un intervento atteso da anni - dichiara il sindaco Monica Rossi - imprescindibile per la sicurezza ed il benessere dei nostri ragazzi, e del quale siamo molto contento di poterci occupare. Migliorare la funzionalità e la sicurezza dei fabbricati scolastici è una delle priorità di questa amministrazione, nella consapevolezza che ogni buon investimento non possa prescindere dall'assicurare spazi adeguati di crescita  e socializzazione alle generazioni più giovani.  Si tratta comunque di un intervento molto impegnativo, da tutti i punti di vista, poiché coinvolge quasi 170 ragazzi, più tutto il corpo docenti ed il personale scolastico sia amministrativo che di assistenza. I tempi e modi di disallestimento e riallestimento delle aule sono progettati e condotti in accordo tra il personale comunale e quello dell'istituto comprensivo, e andrà svolto nel minor tempo possibile, per non causare alcun tipo di disagio agli studenti né intralciare il normale svolgimento delle lezioni".

"È già stato formalizzato l'affidamento provvisorio dei lavori alle ditte selezionate - aggiunge il vicesindaco ed assessore Luciano Casali -. In questo momento lo sportello unico degli appalti sta procedendo alle verifiche  di prassi, ed entro gennaio l'edificio, completamente svuotato degli arredi e documenti sarà consegnato agli affidatari dei lavori. Gli interventi sulle scuole, tesi a migliorare la struttura e la vivibilità degli edifici, permetteranno ai nostri ragazzi e a tutti gli operatori scolastici di usufruire di ambienti più sicuri e moderni. Il progetto prevede un investimento complessivo di 1.400.000 euro, reperiti sia tramite il fondo regionale per l'antisismica (per 622.000 euro), 94.000 euro da danni nevone e 130.000 euro da fondi europei provenienti dal Por Fesr sulla riqualificazione energetica di edifici pubblici. La parte rimanente è a carico del comune".

Nell'ottica di una maggior efficienze e razionalizzazione dei lavori, lo spostamento delle aule della scuola media è stato calendarizzato in due diversi momenti a distanza di qualche settimana. Dall'8 gennaio infatti solo gli alunni di tre classi andranno ad occupare le nuove aule ricavate dalle ex aule laboratoriali collocate nell'edificio palestra, struttura questa che non sarà coinvolta nei lavori di ristrutturazione ed adeguamento dell'edificio principale. Le classi coinvolte in questa prima fase sono la 1°A, la 1°B e la 3°B. Le rimanenti cinque classi, per un numero complessivo di 102 ragazzi, saranno collocate invece all'interno del futuro Centro Operativo Comunale  di Protezione civile, che sta sorgendo in via della Liberazione, in corrispondenza della rotonda di accesso alla E45, all'interno di moduli abitativi di cui si sta ultimando l’installazione in questo periodo.

I moduli sono una ottima alternativa alla attuale sede scolastica, garantiscono i comfort necessari allo svolgimento delle lezioni e all'apprendimento, con spazi adeguati a livello di luminosità e dimensioni. Sono organizzati in 6 ambienti, di cui 5 adibiti ad aule e il rimanente a servizi. Naturalmente tutti i servizi scolastici saranno attivi, con connessione internet anche nelle nuove strutture e il servizio di trasporto per raggiungere la palestra per l'attività sportiva “Una impresa davvero molto impegnativa - conclude il sindaco Rossi - sia dal punto di vista logistico che da quello del coordinamento tra risorse comunali e scolastiche. Da mesi si lavora a pieno regime, all’interno degli uffici comunali, sia per la progettazione dell’intervento di ristrutturazione che per trovare soluzioni che riducano al minimo i disagi per studenti e famiglie, che ringraziamo fin d’ora per la disponibilità, e che siamo certi comprenderanno il valore di tale intervento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento