menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori pubblici: nel 2014 realizzate opere per oltre 5 milioni di euro

Sono 22 i progetti ( fra quelli inseriti nel programma triennale 2013-2015 e quelli del programma 2014-2016) che sono stati conclusi o, comunque, portati avanti nel 2014 secondo le previsioni

Nel 2014 il Comune di Cesena ha rispettato in massima parte il programma di opere previste nel corso dell’anno. Una ventina di interventi realizzati, per un importo complessivo di oltre 5,1 milioni di euro, pari al 79,8% della spesa prevista, che era attestata sui 6 milioni e 405mila euro. E’ quanto emerge dal rapporto consuntivo di fine anno riferito allo stato di avanzamento del programma triennale dei Lavori Pubblici, licenziato dall’amministrazione comunale e che mercoledì mattina è stato inviato, per conoscenza, a tutti i consiglieri comunali insieme a una lettera di accompagnamento firmata dal sindaco Paolo Lucchi e dall’assessore ai Lavori pubblici Maura Miserocchi.

“Attribuiamo a questo documento un significato particolare - sottolineano sindaco e assessore - perché i lavori pubblici rappresentano una componente importante dell’attività dell’Amministrazione comunale: è proprio attraverso questo tipo di interventi che, da un lato, si creano le condizioni per migliorare strutturalmente la città e, dall’altro, si provvede alla manutenzione diffusa del patrimonio pubblico esistente. Senza trascurare il ruolo che gli investimenti pubblici possono giocare nel rilancio dell’economia territoriale, tenuto conto anche dell’alta percentuale di lavori affidati a imprese del territorio”.

“Non a caso, infatti – proseguono il sindaco e l’assessore Miserocchi – una rilevante parte del dibattito fra le forze politiche e, più in generale, nella città, si concentra proprio sul Piano degli Investimenti e sul Piano Triennale dei Lavori Pubblici. E proprio per dare a tale dibattito tutti gli elementi di conoscenza e di trasparenza, riteniamo utile divulgare un quadro dettagliato delle opere realizzate nel corso del 2014. I dati forniti attraverso il Consuntivo indicano che anche nell’anno appena concluso siamo riusciti a rispettare una buona fetta delle previsioni, con una percentuale di realizzazione del programma che in termini economici sfiora l’80%. E questo nonostante le molte difficoltà: in alcuni casi abbiamo dovuto la micidiale tagliola dei vincoli di pagamento, che ancora una volta ci ha costretto a rallentare alcuni interventi, mentre in altri casi, secondo un copione che purtroppo abbiamo già visto in passato, sono i problemi delle ditte appaltatrici a frenare le opere”.

Entrando nel dettaglio, sono 22 i progetti ( fra quelli inseriti nel programma triennale 2013-2015 e quelli del programma 2014-2016)  che sono stati conclusi o, comunque, portati avanti nel 2014 secondo le previsioni. La quota più consistente è rappresentata dall’edilizia pubblica, con un impegno economico complessivo  riferito al 2014 di circa 3 milioni e 585mila euro, di cui quasi 2 milioni dedicati all’edilizia scolastica e universitaria. Fra le opere più rilevanti a cui si è messo mano, l’avvio dei lavori del Tecnopolo (950mila euro su un totale, distribuito su più anni, di 2 milioni e 860mila euro), una serie di opere di manutenzione straordinaria su vari plessi scolastici (per un importo di 403mila euro), la partenza dell’intervento per la riduzione del rischio sismico nella scuola primaria di Borello (153mila euro nel 2014 sui 766mila totali) accompagnata dalla costruzione del prefabbricato dove ospitare temporaneamente l’attività didattica (440mila euro), la realizzazione degli orti di via S. Anna (200mila euro).

Completati anche il secondo lotto dei lavori di adeguamento del Palazzo comunale (378mila euro nel 2014 su un totale di 540mila euro), la manutenzione straordinaria sulla Rocca Malatestiana (206.500 euro su un totale di 700mila euro), la sistemazione del verde sopra la galleria della Secante con la creazione di un percorso ciclopedonale (254mila euro su un totale di 330mila euro), la realizzazione delle aree di laminazione del fiume Savio in località Ca’ Bianchi (132mila euro su un totale di 600mila euro). E’ di un milione e 532mila euro il valore delle opere realizzate sul fronte della viabilità, dove fanno la parte del leone le manutenzioni, con oltre 650mila euro  spesi per interventi sulle strade extraurbane, 300mila euro per le strade urbane e la viabilità minore, 112mila per il completamento di piste ciclabili.  Si segnala, inoltre, la realizzazione della rotonda di via Romea, con un importo complessivo di 220mila euro.

Fra le opere che hanno subito rallentamenti, alcune piccole manutenzioni, tenute volutamente al palo, per i vincoli sui pagamenti imposti dal rispetto del patto di stabilità. Slittati i avanti anche l’avvio dei lavori per la nuova sede della Protezione civile, previsto a fine 2014 e rallentato a causa del maltempo (i lavori dovrebbero iniziare a breve) e la manutenzione della sala del Consiglio comunale (prevista per fine 2014 e, invece, cominciata nei primissimi giorni del 2015, per un importo di 90mila euro). Rinviato, infine, il completamento dei lavori per la cucina centralizzata di Martorano, a causa del fallimento della ditta esecutrice, che ha costretto a procedere con il riappalto dell’opera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento