Lavori nelle scuole, nuovi banchi, ambienti riadattati, il Pd: "A settembre la scuola riparte in presenza"

"L’Amministrazione Comunale ha fatto un grande lavoro di verifica delle condizioni di ogni singolo plesso scolastico": è il commento che arriva dal gruppo del Partito Democratico a Cesena

"Animati da questa idea, cioè una scuola in presenza tutti insieme, nel pieno rispetto delle regole di distanziamento fisico tra gli alunni, l’Amministrazione Comunale ha fatto un grande lavoro di verifica delle condizioni di ogni singolo plesso scolastico": è il commento che arriva dal gruppo del Partito Democratico a Cesena. Il controllo era teso a verificare le condizioni delle aule, la possibilità che altri ambienti all’interno dello stesso edificio scolastico, come mense, biblioteche, laboratori potessero essere utilizzati come aule, individuando al tempo stesso gli interventi sia edili che di impiantistica necessari per rendere l’ambiente idoneo al nuovo uso. Tutto questo in relazione alle esigenze di ogni singolo istituto, per garantire agli insegnati di poter operare in tranquillità e agli studenti di poter fruire di un servizio adatto alle loro esigenze. L’Amministrazione Comunale ha lavorato in stretta collaborazione con i dirigenti scolastici e l’AUSL: gli interventi sono già stati dettagliati durante una seduta della 2° Commissione presso la Sala Consiliare, tenutasi mercoledì 29 luglio.

Spiega la nota del Pd: "Considerato che le linee guida in materie sono state diffuse dal MIUR il 26 giugno si è trattato di un lavoro intenso, con la consapevolezza che non ci fosse tempo da perdere.  I lavori di adattamento degli ambienti andranno dall’abbattimento di pareti divisorie, all’apertura di finestre, come pure modifica e adattamento impianti di illuminazione e riscaldamento. Inderogabili sono stati alcuni principi base: non si sono utilizzati ambienti che per loro natura non sono idonei, tipo ripostigli, depositi, ecc.; si sono adottate misure compensative tipo costruzione di controsoffitto o inserimento di pannelli fonoassorbenti per rendere gli ambienti adatti anche da punto di vista acustico; deve essere garantita la presenza di servizi igienici".

"Ai ragazzi è garantito il trasporto scolastico e l’ingresso negli istituti in modo sicuro distanziato e scaglionato. Raggiungeranno direttamente la loro aula dove verranno assicurati distanziamento, l’uso della mascherina e la sorveglianza. I ragazzi potranno pranzare a scuola con il servizio mensa. A riguardo vengono acquistati dall’Amministrazione 3300 kit posate e vassoi per l’utilizzo a scuola, come pure 2000 nuovi banchi singoli 50 x 70cm. Il tutto viene finanziato dal PON Piano Operativo Nazionale finanziato dai Fondi Strutturali Europei: in totale 520 mila euro che permetteranno ai nostri ragazzi di riprendere una vita scolastica in presenza. E questo per tutti i ragazzi e le ragazze, siano essi normodotati o diversamente dotati", sempre la nota. 

“Siamo tutti consapevoli che la didattica a distanza è stata di grande aiuto e ha permesso di portare a termine l’anno scolastico, di mantenere vivo il contatto e le relazioni insegnanti/studenti e anche tra i ragazzi stessi e, soprattutto, ha dato anche un senso a quelle lunghe giornate in cui i giovani sono stati isolati ognuno dentro la propria stanza – affermano i Consiglieri comunali del Partito Democratico –. Tuttavia la scuola in presenza è un’altra cosa: è il vero senso dell’apprendere non solo nozioni, ma vita insieme, il più efficiente e diffuso laboratorio di integrazione che la società possa offrire ai nostri ragazzi. È quindi una grande soddisfazione poter dire che gli obiettivi e i mezzi per raggiungerli sono stati individuati e ora sono partiti i lavori, perché non c’è tempo da perdere. Un grande ringraziamento va alla Giunta comunale, a tutto il personale dei vari settori coinvolti e all’Ausl della Romagna per l’impegno e la dedizione. Questo è il vero sostegno alle famiglie e il vero sostegno al reddito: permettere ai genitori di lasciare i propri bambini in ambienti adatti con docenti e personale altamente qualificato e preparato. Crediamo che il futuro non sia nelle nostre mani ma in quelle dei bambini e dei giovani ed è questo l'impegno di permettergli di frequentare in presenza, la scuola, in modo più sicuro possibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Martedì prossimo, 25 agosto, si terrà un’ulteriore commissione consiliare, è infatti la terza in poco più di un mese, per un aggiornamento sulla situazione scuole in vista del nuovo Anno scolastico 2020-2021. Saranno presenti il Sindaco Enzo Lattuca e gli Assessori Labruzzo e Castorri. Un percorso, quello che sta avvenendo in commissione – concludono i consiglieri PD –, da noi richiesto in quanto pienamente consapevoli della grande rilevanza del tema per tutta la città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento