Lattuca: "Misure allentate dopo Pasqua? 50 e 50". Sulla casa di riposo: "Atto tempestivo e senza precedenti"

Il sindaco sui buoni spesa: "Sono quasi 1600 le domande, ad oggi l'esborso è di 412mila euro, più della metà è già stato caricato sulle tessere sanitarie"

Consueta diretta Facebook per il sindaco Enzo Lattuca, che ha confermato il rallentamento del virus, ma non ancora il calo dei contagi.

"Oggi abbiamo al momento (ore 12) un + 18 nel cesenate, si conferma la tendenza costante da ormai dieci giorni, questo ci tranquillizza circa la tenuta delle nostre strutture santitarie rispetto ai ricoveri, che sono tre o quattro al giorno. Intanto si liberano posti letto per la guarigione di molti pazienti, che vengono dimessi. Non siamo ancora giunti a un calo, a Rimini che ha subito un impatto molto più forte del virus, i contagi stanno iniziando a calare in maniera significativa, dobbiamo ancora stringere i denti e stare a casa il più possibile".

Sui buoni spesa: "Sono quasi 1600 le domande, ad oggi l'esborso è di  412mila euro, più della metà è già stato caricato sulle tessere sanitarie, le altre domande tra oggi e domani saranno trattate". 

 Dalle 13 alle 18 si riapre la possibilità di inviare domande, ed è in continuo aggiornamento, ha ricordato il sindaco, l'elenco dei negozi convenzionati, che si può consultare sul sito del Comune. Sui controlli: "Vanno avanti, non abbassiamo la guardia, ieri sono state 5 le sanzioni comminate dalla nostra polizia locale". 

Tante le domande sulle mascherine, c'è chi chiede di renderle obbligatorie per tutti, Lattuca ha ribadito che la priorità è per strutture sanitarie e case di riposo ricordando che: "Le mascherine chirurgiche sono usa e getta, non utilizzate correttamente possono diventare dannose". 

I cittadini hanno interrogato il sindaco anche sul 'commissariamento' della casa di riposo Maria Fantini: "Dal 22 marzo i ci sono stati i primi contagi, dopo la supervisione dell'Ausl si è ritenuto di dover intervenire con uno strumento straordinario, tutta la parte sanitaria è stata affidata all'Ausl, per contenere i numeri del contagio. Gli ospiti risultati positivi (circa 15) sono stati trasferiti in ospedale". La buona notizia  è che "tutti gli altri anziani ospiti sono risultati negativi, dopo l'ultimo tampone effettuato".

A chi dice che si poteva intervenire prima: "E' stato un atto straordinario, senza precedenti. Da quando ho ricevuto la relazione dell'Ausl, venerdì mattina, nel giro di poche ore il provvedimento era esecutivo".

Molti chiedono se dopo Pasqua ci sarà un allentamento delle misure restrittive. "Che percentuale?", chiede un cittadino, "50 e 50" la risposta del sindaco che si sbilancia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento