menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lasciano i loro vestiti nei camerini ed escono indossando la refurtiva, ma il trucco non funziona

I due soggetti, dopo aver spaccato le placche anti-taccheggio, hanno deciso non di occultare da qualche parte la refurtiva, per esempio in una borsa, ma di mettersela addosso

Si erano rivestiti di sana pianta, lasciando nei camerini i loro vecchi vestiti. Uscendo con la refurtiva addosso, perfino le scarpe già indossate, speravano di poter dare meno nell'occhio. E' così che hanno tentato il furto in un grande magazzino di articoli sportivi del centro commerciale di Savignano Mare, domenica sera. E' il furto che si è verificato ad opera di due rom di nazionalità rumena, senza fissa dimora in Italia: una donna di 43 anni e un uomo di 70 anni, incensurati. I due soggetti, dopo aver spaccato le placche anti-taccheggio, hanno deciso non di occultare da qualche parte la refurtiva, per esempio in una borsa, ma di mettersela addosso, così da non insospettire la sorveglianza.

Il trucco tuttavia non è bastato. Le immagini della videosorveglianza hanno permesso di identificarli e bloccarli all'uscita. I due soggetti sono stati quindi consegnati ai carabinieri della stazione di Savignano, che hanno proceduto all'arresto, oltre alla riconsegna della refurtiva, per un valore totale di circa 250 euro tra scarpe, giacche e altri indumenti. Processati lunedì mattina per direttissima, sono stati condannati a un anno e 4 mesi, con pena sospesa dato che erano incensurati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento