rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Cervese Sud / Via Madonna dello Schioppo

Ladri in casa, doppio dolore: "Dalla cassaforte è sparita anche la lettera che mamma scrisse a papà prima di morire. Fatecela riavere"

"E' una lettera che scrisse mia mamma a mio babbo prima di morire. Appena resosi conto di quel furto mio padre è scoppiato in un pianto disperato". Dopo il furto in casa appello al 'buon cuore' dei malviventi

Se anche i ladri hanno un cuore, è il momento per dimostrarlo. Non si placa la piaga degli odiosi furti in casa che toccano puntualmente diverse zone della città, l'ultima segnalazione localizza i 'topi d'appartamento' a Capannaguzzo, "hanno rovistato tutto senza portare via nulla, in un anno è la seconda volta che vengono a trovarmi". Ma a volte questi episodi rappresentano un dolore nel dolore, un'invasione nella sfera privata e in alcuni casi nei ricordi di una famiglia. E' un appello accorato quello che proviene da una figlia, che spera in un gesto di buon cuore dei ladri, uno slancio di generosità e ravvedimento che possa farle riavere una lettera della amata mamma che non c'è più. Una storia che è iniziata giovedì intorno alle 18 quando i ladri hanno fatto irruzione in una casa in zona Vigne, vicino a via Madonna dello Schioppo.

"Come tanti - inizia l'appello della giovane cesenate - abbiamo ricevuto la 'visita' in casa dei ladri. Mio fratello ha assistito alla scena, ha visto una macchina fare la 'posta' e gli altri tre che sono fuggiti in fretta e furia con la refurtiva, ha anche tentato di fermarli, ma non ha potuto fare nulla". 

Dopo i lunghi secondi di paura, è stato il momento dell'amara scoperta, infatti in questo caso la banda di malviventi è andata a segno, è riuscita a scassinare la cassaforte trafugando tutto l'oro e i contanti che la famiglia custodiva. Ma questo non è stato un furto come tutti gli altri, spiega la ragazza, al dolore dei danni economici e dell'invasione della privacy, si aggiunge un altro dolore, più grande, che riguarda la sfera affettiva. "Tra tutti gli oggetti di valore che ci sono stati rubati una cosa fra tutte ha un valore inestimabile: una lettera". 

Si entra nella sfera privata della famiglia: "E' una lettera che scrisse mia mamma a mio babbo prima di morire. Appena resosi conto di quel furto mio padre è scoppiato in un pianto disperato". Ora la missione è quella di suscitare nei malviventi un gesto di istinitva generosità, alla famiglia colpita dal furto non interessano i soldi e l'oro trafugato, "perchè per noi la cosa più cara al mondo è quella lettera", spiega la figlia che lancia un appello: "Spero che tanti condividano questa storia affinché la nostra unica richiesta venga ascoltata e arrivi a coloro che ci hanno portato via la lettera della mamma. Chiediamo solo di riavere tra le mani quella lettera. Non chiediamo altro". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in casa, doppio dolore: "Dalla cassaforte è sparita anche la lettera che mamma scrisse a papà prima di morire. Fatecela riavere"

CesenaToday è in caricamento