La valle del Rubicone: un territorio didattico

Posti esauriti per l'iniziativa di sabato 9 novembre "Naturalmente.. Bambini e Famiglie", la proposta della Valle del Rubicone per far conoscere le tipicità e le produzioni locali a turisti e residenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Posti esauriti per l'iniziativa di sabato 9 novembre "Naturalmente.. Bambini e Famiglie", la proposta della Valle del Rubicone per far conoscere le tipicità e le produzioni locali a turisti e residenti sempre più alla ricerca di un benessere a 360°. La campagna sarà protagonista di una giornata durante la quale le famiglie saranno impegnate nelle degustazioni dei prodotti e nelle attività tipiche del mondo rurale: la raccolta e il riconoscimento delle erbe spontanee nel bosco biologico, l'antica arte dell'intreccio del vimini, ma anche la riscoperta degli antichi mestieri, i giochi campestri. La campagna diventa didattica e la ruralità espressione di benessere.

Risultato della collaborazione tra Percorsi di Entusiasmo, Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì-Cesena e le aziende dell'entroterra , il progetto coinvolge l'intero territorio, offrendo alle famiglie un'attività per trascorrere il tempo libero in modo didattico e sostenibile.

Con queste iniziative - sottolineano Alessia Righi, esperta di marketing territoriale e coordinatrice dell'attività, Roy Berardi e Maida Cattaruzza della Strada dei Vini e Dei Sapori - le aziende collaborano per organizzare un'offerta completa e innovativa in grado di valorizzare i propri prodotti ma anche tutto ciò che è espressione dell'intero territorio: la cultura, i luoghi, le tipicità, l'enogastronomia.

Questi Eventi, - sostengono Sanzio Gobbi e Liliana Pedrelli dell'azienda Biofrutta - offrono l'occasione per sperimentare un legame diretto con la natura, ma anche per riflettere sul rapporto con il cibo, prestando maggiore attenzione alla stagionalità, al biologico, alla località dei prodotti.

Abbiamo scelto di partecipare a questo progetto, - concludono Alessandro Giunchi, e Melissa Rocchi, rispettivamente referenti per Cantina Altavita e Agriturismo La Gaiofana - perché siamo convinti che la collaborazione sia uno strumento utile per costruire un sistema territoriale forte, che sostenga i prodotti e le aziende dell'entroterra e trasmetta l'idea di un entroterra vivo, capace di generare benessere e migliorare la qualità di vita delle persone.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento