rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca Longiano

Servizio civile, la storia di Nada a 19 anni già al lavoro nella sua Longiano: "Voglio lasciare qualcosa al prossimo"

La giovane ha scelto di fare servizio civile durante l’ultimo anno di scuola superiore mettendosi al servizio dei più piccoli

Da qualche anno a questa parte, giugno e luglio sono mesi caldi, e non solo per il meteo. Infatti in questo periodo esce il bando regionale di servizio civile, che permette a tanti giovani di vivere questa esperienza nel nostro territorio. La stessa esperienza che sta vivendo Nada El Madi, giovane studentessa di Ragioneria, che da settembre 2021 svolge servizio civile nell'associazione Homo Viator, a Longiano.

Parlaci un po' di te Nada, quali sono i tuoi sogni e le tue aspirazioni?

Ho 19 anni e sto terminando il mio ultimo anno di scuola superiore. Mi piace leggere, fare attività laboratoriali e guardare film. Tra i miei sogni sicuramente viaggiare e imparare cose nuove, conoscere persone. Desidero tanto poter lasciare qualcosa al prossimo, chiunque incontro.

Hai scelto di fare questa esperienza durante il tuo ultimo anno di scuola. Come è andata? Di cosa ti occupi?

Sono riuscita a combaciare gli impegni scolastici con quelli di servizio, dato che durante l’inverno sono pomeridiani. E’ stata una bella sfida, direi vinta. Nel mio pomeriggio tipo, accolgo i bimbi delle elementari, facciamo i compiti insieme, merenda e poi si gioca. Alcune giornate sono dedicate ai laboratori, che pensiamo insieme alle educatrici e agli altri volontari.

Ci sono aspetti che ritieni fondamentali per questa esperienza?

La volontà. Senza non si va lontano. Serve desiderio di crescere, imparare e cooperare. Ma anche costanza e solidarietà, dato che il servizio civile è un impegno che si prende volontariamente occorre mantenerlo e continuare a farlo non solo per se stessi ma anche per gli altri.

Sei giovanissima e con già tanta esperienza. Ti sarà utile nel tuo percorso professionale?

Penso proprio di sì. Durante questi ormai 11 mesi ho affinato tante competenze trasversali e altre ne ho imparate. Sicuramente possono tornarmi utili più avanti, quando dovrò scegliere il mio lavoro. Ora penso a terminare la scuola ma sicuramente so che tutto quello che ho imparato mi tornerà utile anche nella mia vita di tutti i giorni.

Il bando di servizio civile regionale è aperto, fino al 13 luglio. Cosa consigli a chi è indeciso?

Fate una piccola attività. Prendete un foglio bianco, dividetelo in due. Da un lato tutti i perché lo spingano a partecipare, dall’altro cosa invece ti ferma. Messa a fuoco la situazione sarà più semplice decidere. Il servizio civile è una scelta, e se fatta il più consapevole possibile lascia il segno. Sono sicura che sarà un percorso formativo e di crescita meraviglioso per tutti e 50 i partecipanti di quest’anno, così come lo è stato per me. I progetti sono cinque, basta scegliere quello più adatto sul sito del Coordinamento Provinciale degli enti di servizio civile

Finiamo con un piccolo aneddoto. Cosa porterai nel cuore?

Ancora non ho terminato il mio anno e conto di vivere ancora tante emozioni. Ma sicuramente ricorderò tanto una bimba, che ama vestirsi sempre sgargiante. Abbiamo festeggiato insieme carnevale e lei si è presentata vestita da clown. Era meravigliosa, perfetta. E’ stata una giornata stupenda e la ricorderò sempre, come ricorderò sempre il suo sorriso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile, la storia di Nada a 19 anni già al lavoro nella sua Longiano: "Voglio lasciare qualcosa al prossimo"

CesenaToday è in caricamento