“La scuola diffusa nella Città Educante”. Seminario sulle nuove architetture scolastiche

Una nuova attenzione allo spazio dell’apprendimento, anche grazie alle opportunità offerte dalle innovazioni tecnologiche e dai linguaggi digitali

 Una nuova attenzione allo spazio dell’apprendimento, anche grazie alle opportunità offerte dalle innovazioni tecnologiche e dai linguaggi digitali. Sono queste alcune delle tematiche che verranno affrontate lunedì 12 settembre a Cesena, nella sala rossa del cinema San Biagio (via Aldini, 24 - orario 9-17), durante il seminario “La Scuola Diffusa nella Città Educante. L’innovazione tra territorio, spazi e pedagogia”.

 L’iniziativa è organizzata dal Centro di Documentazione Educativa “Gianfranco Zavalloni”, in collaborazione con il Dipartimento di Architettura di Cesena. L’incontro sarà un’occasione per riflettere, insieme ai rappresentanti delle istituzioni locali e a vari esperti e studiosi del settore, sullo stretto legame tra pedagogia e architettura. E’ rivolto soprattutto al mondo della scuola ma anche alle istituzioni territoriali e alla cittadinanza. Non è richiesta l’iscrizione. Agli insegnanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Ad aprire il seminario saranno l’Assessore ai Servizi per le Persone Simona Benedetti e l’Assessore all’Innovazione e allo Sviluppo Tommaso Dionigi.

A seguire l’intervento di Giulia Olivieri e Valentina Orioli, entrambe docenti alla Facoltà di Architettura di Cesena, che parleranno di come “Trasformare gli spazi dell’apprendimento: strategie, modelli e esperienze a confronto”. Seguiranno i contributi su “Ambienti di apprendimento innovativi – Una panoramica tra ricerca e casi di studio” a cura dei ricercatori dell’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire) Elena Mosa e Leonardo Tosi, da tempo impegnati nello studio della relazione tra spazi, didattica, arredi e tecnologie digitali con i progetti “Avanguardie educative” e “Architetture scolastiche”.

Fra gli altri interventi in programma, quelli di Beate Weyland dell’Università di Bolzano (titolo della relazione “Oltre i confini – la progettazione condivisa per tracciare nuovi sentieri e significati”), , dell’Assessore del Comune di Bagno di Romagna Simone Gabrielli, di Giuseppe Campagnoli, dirigente scolastico e architetto, di Giuseppe Pedrielli dell’ Ufficio Scolastico Forlì-Cesena e di Gabriella Giornelli del Centro di Documentazione Educativa. I lavori si chiuderanno con la presentazione dei partner del progetto Scuola Diffusa.
Durante il seminario sarà allestita, nei locali del Centro di Documentazione Educativa, una mostra di progetti architettonici scolastici.
L’ingresso al seminario è aperto a tutti. Agli insegnanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Info 0547/355734 email: cde@comune.cesena.fc.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento