La Regione investe sulla cultura e contribuisce alla realizzazione di un corto cesenate

Le opere, selezionate nella seconda sessione di valutazione dei bandi per il sostegno alla produzione, saranno realizzate grazie al contributo della Regione di un milione e 142 mila euro, stanziati attraverso l’apposito Fondo per l’audiovisivo regionale

C'è anche "L'estasi di Oleg", presentato da "La Furia Film Sas di Giacomo Benini & C" di Cesena, tra i cortometraggi che saranno finanziati dalla Regione Emilia Romagna, attraverso l’apposito Fondo per l’audiovisivo regionale. In tutta la regione si gireranno 20 nuovi progetti audiovisivi tra documentari, lungometraggi, corti e fiction. Le opere, selezionate nella seconda sessione di valutazione dei bandi per il sostegno alla produzione, saranno realizzate grazie al contributo della Regione di un milione e 142 mila euro. La Regione, nel 2018, ha messo in campo quasi 5 milioni per il settore cinema, più della metà rivolto a chi abbia scelto l’Emilia-Romagna come location o come luogo per costruire un progetto cinematografico e audiovisivo. I 20 progetti che hanno ricevuto il contributo regionale, si aggiungono ai 21 già finanziati nella prima parte del bando, portando così a 41 le produzioni sostenute nel 2018 dal Fondo per l’audiovisivo. I bandi, gestiti dalla Emilia-Romagna Film Commission, riguardano tre tipologie di progetti, per produzione e sviluppo, e sono destinati a imprese locali, nazionali ed estere.

Tra questi c’è anche il film su Giovanni Pascoli. L’opera, “Narratore dell’avvenire. Un film su Giovanni Pascoli, poeta” del regista Mauro Bartoli di LAB FILM, che vede anche la collaborazione del Comune di San Mauro Pascoli e di altre realtà legate al nome di Pascoli, per un nuovo racconto sul poeta alla luce dei recenti studi sulla sua biografia, è in corso di produzione e sarà realizzato entro la prossima primavera a San Mauro. “Siamo al primo anno del nuovo triennio 2018/2020– afferma l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti – e stiamo verificando sul campo gli effetti positivi del nuovo Programma triennale approvato dall’assemblea legislativa, che ha introdotto innovazioni nelle relazioni con il settore e aumentato risorse a disposizione. L’obiettivo è quello di stimolare sempre di più imprese e creatività in un territorio in cui la tradizione cinematografica può tornare a ricoprire un ruolo di primo piano a livello nazionale e internazionale. La qualità dei progetti ricevuti e un nuovo protagonismo della nostra Film Commission ci incoraggiano a proseguire nei prossimi anni per rafforzare il sistema produttivo e scommettere su qualità delle opere e relazioni con i professionisti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento