menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione contro la riduzione della pesca, da Cesenatico la spinta per tornare a pescare il tonno rosso

La spinta arriva proprio da Cesenatico con la “Cooperativa Casa del Pescatore” tra le più attive affinché possa ricominciare questo tipo di attività

Nei giorni scorsi è arrivata la notizia dell’iniziativa della Commissione europea per ridurre nuovamente la pesca nell’Adriatico, questa volta per una percentuale che si aggira poco sopra al 15%. La riduzione dello sforzo di pesca (la capacità di pesca per il periodo di tempo cui viene applicata) potrebbe significare una grave crisi del settore ittico, mettendo in difficoltà tante famiglie di Cesenatico impegnate nel settore, con conseguenze molto pesanti. Il settore è stato fortemente colpito dagli effetti della pandemia e dalla chiusura del canale Horeca che di fatto ha fortemente limitato per diversi mesi la vendita di pesce fresco nella filiera della ristorazione. 

Alessio Mammi, Assessore Regionale all'agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca, ha già espresso il suo disappunto nei giorni scorsi dichiarando l’Emilia-Romagna contraria alla proposta dell’Unione  Europea e anzi ha rilanciato con la richiesta dei reintroduzione di quote di pesca del tonno rosso, la cui presenza è nuovamente aumentata nel mare Adriatico. Questa spinta arriva proprio da Cesenatico con la “Cooperativa Casa del Pescatore” tra le più attive affinché possa ricominciare questo tipo di attività che i pescatori del territorio hanno svolto con continuità dal 1951 al 2007, anno in cui era stata fermata dopo una riassegnazione delle quote.

“Voglio ringraziare l’Assessore Mammi che ha subito preso posizione riguardo a questa iniziativa. È un momento molto delicato per l’economia e il lavoro e anche per la Pesca che a Cesenatico rappresenta tradizionalmente uno dei settori trainanti. Un’ulteriore riduzione sarebbe un colpo durissimo e anche iniquo. In questa fase c’è bisogno di nuova spinta, di energia, e non di ulteriori freni. Per questo la proposta di Mammi di reintrodurre la pesca del Tonno Rosso mi trova perfettamente d’accordo e come Amministrazione seguiremo da vicino l’evolversi della vicenda”, il commento del Sindaco Matteo Gozzoli. 

“Cesenatico e la Pesca sono praticamente una cosa sola e in questi mesi tutto il settore ha affrontato criticità inimmaginabili: penso all’emergenza sanitaria, alla chiusura delle attività di ristorazione, penso anche alla moria delle vongole su cui la Regione ci ha dato subito manforte. In questo momento bisogna trovare un modo per ripartire, non certo per frenare. Ringrazio l’Assessore Mammi per l’impegno e un plauso va anche alla Cooperativa Casa del Pescatore che sta portando avanti l’istanza per reintrodurre la pesca del Tonno Rosso”, il commento del Vice Sindaco Mauro Gasperini. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento