menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Protezione Civile entra nelle scuole: "Cresciamo sicuri insieme"

L'obiettivo non dichiarato, degli alunni delle terze della Scuola Secondaria Statale di 1° grado di "Viale della Resistenza", era probabilmente quello di perdere qualche ora di lezione sabato scorso.

L’obiettivo non dichiarato, degli alunni delle terze della Scuola Secondaria Statale di 1° grado di “Viale della Resistenza”, era probabilmente quello di perdere qualche ora di lezione sabato 28 gennaio scorso. Certo non si aspettavano un percorso così formativo, impegnativo e, a detta di qualcuno, gratificante.

Il primo appuntamento, TERRA (terremoto) del progetto sperimentale per le scuole medie messo a punto dal Settore Scuole del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile del Comune di Cesena è stato un vero successo evidenziato dall’attenzione che i ragazzi hanno riservato a tutte e tre le fasi della giornata.

Prima fase - Da parte dell’Ufficio Protezione Civile del Comune di Cesena i ragazzi hanno imparato in aula come è composto il “sistema di protezione civile”, come si attiva e quali sono le funzioni e specializzazioni di ogni unità o struttura coinvolta. E’ stato spiegato ai ragazzi come difendersi dal terremoto e quali azioni occorre mettere in pratica nel caso avvenga una scossa sismica (le cosiddette “misure di autoprotezione”).

Seconda fase – Nella palestra è stato raccontato il “terremoto” attraverso la testimonianza di una persona che lo ha vissuto direttamente, di un operatore che ha partecipato ad un campo base in zona terremotata e di una operatrice della croce rossa coinvolta nell’assistenza delle persone colpite da questa calamità. A supporto delle esperienze dirette degli intervenuti sono stati proiettati filmati relativi agli ultimi eventi calamitosi.

Terza fase – In esterna, nel giardino della scuola, una esibizione del Settore Ricerca - Unità Cinofile da Soccorso del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile del Comune di Cesena. E’ stato il momento più interessante, sicuramente la più accattivante. I ragazzi hanno potuto vedere il risultato del lungo addestramento che i cani da soccorso ricevono in anni di preparazione. Il conduttore dice “seduto” e il cane si siede, dice “terra” e il cane si sdraia, “resta” e il cane sta fermo a guardare il suo conduttore che si allontana fino a quando non gli dice “torna o vieni”,  per corrergli incontro e fermarsi davanti al lui in attesa di altri comandi. Ma è al comando “cerca” che il cane comincia a correre in lungo e in largo per il territorio circostante annusando il terreno e l’aria, fino a quando si ferma e abbaia per richiamare l’attenzione del proprio conduttore e segnalare l'avvenuto ritrovamento della persona nascosta. I ragazzi hanno apprezzato, così come hanno gradito la prova di ricerca persone disperse a cui sono stati chiamati a partecipare.
Giornata molto impegnativa per tutti … e pensare che qualcuno sperava solo di saltare qualche ora di lezione.

 
Il prossimo appuntamento FUOCO è in programma il 25 febbraio e prevede l’acquisizione di nozioni e tecniche da adottare in caso di incendio a casa o a scuola con evacuazione dei locali e, in esterna, la ricostruzione di una scena di salvataggio a cura dei Vigili del Fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento