La protesta del Liceo Monti: "Spazi inadeguati e Provincia immobile"

Dalla Provincia, che è l'ente competente sugli edifici scolastici, non è arrivata alcuna risposta alle richieste del Consiglio d'Istituto per quanto riguarda gli spazi

Il prossimo anno scolastico al liceo Vincenzo Monti partirà ancora una volta all'insegna dell'incertezza. Dalla Provincia, che è l'ente competente sugli edifici scolastici, infatti non è arrivata alcuna risposta alle richieste del Consiglio d'Istituto per quanto riguarda gli spazi in particolare la palestra per la ginnastica e i bagni.

La scuola ospita 1.200 studenti e come altre ha problemi di spazi, che spiega Matteo Gasperini, presidente del Consiglio d'Istituto, "da anni sono insufficienti, per le lezioni con l'assenza di strutture dove svolgere l'attività di scienze motorie". I bagni inoltre vengono giudicati come di numero inadeguato per la popolazione scolastica presente. Gasperini quindi promette "manifestazioni pubbliche importanti" se non verranno prese decisioni dalla Provincia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La critica riguarda anche la modalità di gestione del problema da parte della Provincia, che non risponde neanche alle sollecitazioni ufficiali degli organi interni della scuola. Nella sua lettera al Presidente della Provincia Davide Drei, Gasperini esprime disappunto "per l'evidente mancanza di sensibilità e la totale assenza di rispetto nei confronti di un organismo di rappresentanza" e protesta in quanto non è "nemmeno presente un interlocutore istituzionale al quale rivolgersi poiché non è ancora stato sostituito il consigliere decaduto in seguito al rinnovo di alcuni consigli comunali". Conclude Gasperini: "I tempi della politica risultano come non mai inadeguati alla soluzione dei problemi reali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento