La portavoce nazionale dei giornalisti a Salotto blu: "Mai come adesso dobbiamo soppesare le parole"

"Da sempre il giornalismo professionale si basa su regole etiche e deontologiche, è questa la barriera che separa il nostro lavoro dalla indiscriminata diffusione di notizie false o non verificate"

Elide Giordani, giornalista cesenate, ha ricevuto nei giorni scorsi l'incarico di portavoce dell'ordine nazionale della categoria. Conversando con Mario Russomanno all'interno della trasmissione che sarà trasmessa da VideoRegione Giovedì alle 23 e 15. Giordani si è soffermata sui doveri etici dei giornalisti: "Da sempre il giornalismo professionale si basa su regole etiche e deontologiche, è questa la barriera che separa il nostro lavoro dalla indiscriminata diffusione di notizie false o non verificate. Ma la pandemia ha ulteriormente acuito le nostre responsabilità, stiamo lavorando alacremente per la formazione etica di giornalisti e pubblicisti. Dobbiamo diffondere notizie certe e utili, evitare sottovalutazioni o sesazionalismi".

Nel corso della trasmissione Giordani ha descritto anche procedure e modalità con le quali vengono individuati i giornalisti che prendono parte alle conferenze di personalità pubbliche  in tempi di Covid, tra esse le ormai "celebri" e numerose conversazioni con la stampa del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Giordani, che negli ultimi mesi molto si è occupata di Covid e di salute pubblica, ha affermato che. a suo giudizio, l'esperienza pandemica modificherà anche, nei prossimi anni, i criteri operativi della edilizia pubblica e privata. Un esempio? "A Cesena è programmata, come è noto, la costruzione di un nuovo ospedale che, al momento, prevede la presenza di torri. Si tratta di strutture probabilmente non in grado di veder rispettate regole di distanziamento. Non escluderei- ha anticipato Giordani- che il progetto possa essere adeguatamente modificato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento