La Polizia festeggia il 167esimo anniversario, Lucchi: "Dal Questore trasparenza e impegni concreti"

Il sindaco plaude al questore Bignardi: "Diminuiscono tutti i reati, ma non possiamo in alcun modo sentirci tranquilli"

Mercoledì la Polizia di Stato ha celebrato il supo 167esimo anniversario. Il sindaco Paolo Lucchi plaude alle parole del Questore di Forlì-Cesena Loretta Bignardi. "Non ha utilizzato frasi fatte il Questore della Provincia di Forlì-Cesena, Loretta Bignardi, durante la manifestazione organizzata in occasione del 167’ anniversario della Polizia di Stato".

"Come ormai ci ha abituati, infatti, ha dedicato grande attenzione alle dinamiche del nostro territorio – collegate con la sicurezza ma anche connesse con la coesione sociale e la percezione dei cittadini – ed alla volontà di rendere espliciti e trasparenti quei dati sull’andamento dei reati che ogni anno determinano classifiche che, purtroppo, in passato ci avevano spesso collocati in posizioni alle quali non eravamo abituati. E che, invece, da tre anni a questa parte, indicano una netta inversione di tendenza, costruita sui segni meno relativi a furti in abitazione, negli esercizi commerciali, alle auto".

"Il Questore ha scelto di renderli noti e così, dopo anni nei quali gli indicatori che chiedevamo con insistenza, venivano spesso “silenziati, inspiegabilmente, abbiamo scoperto alcune cose delle quali non avevamo la piena consapevolezza".

"Nella nostra Provincia - spiega Lucchi - il numero dei furti in abitazione è passato da 1864 (erano ben 2843 nel 2015) a 1738: una diminuzione che non può renderci certo tranquilli, ma che ridimensiona uno di quei reati che tutti giudichiamo odioso e che ci fa sentire più deboli, quando ne veniamo colpiti. Ed anche il primo trimestre del 2019, con 210 furti in abitazione (erano 388 nel primo trimestre del 2016), rafforza questa tendenza. Anche i furti negli esercizi commerciali, nel raffronto 2017/2018, sono calati da 937 ad 835, così come quelli alle auto (da 1002 a 947)".

"Sono invece cresciute le truffe informatiche, passando da 1000 a 855. E la loro rilevanza conferma come, in presenza di un utilizzo spesso compulsivo delle tecnologie, per tutti noi siano aumentati i pericoli ai quali va dedicata maggior attenzione. E ciò senza dimenticare i casi di cyber bullismo e di ricatto tramite social – in costante crescita - che la Polizia informatica monitora ogni giorno, con un impegno silenzioso e quasi invisibile, ma importantissimo".

"Infine - rimarca il sindaco - c’è un dato che nessuno mai evidenzia: tra le numerosissime azioni delle volanti sul nostro territorio, anche nel 2018 in centinaia di casi si è intervenuti per un’attività di “calmierazione sociale”, con un riferimento evidente alle  liti e quindi alle questioni connesse con i rapporti famigliari e di vicinato che deve farci riflettere. Soprattutto poiché indica concretamente la tensione che attanaglia tanti di noi e che ci fa essere più insofferenti e cattivi, pronti a rivolgerci alle forze dell’ordine per ogni nonnulla".

"A confermare un sentimento di gratitudine verso i poliziotti che operano a Cesena e Cesenatico - gestiti con attenzione, professionalità, cura dei rapporti con i cittadini dal primo Dirigente Dottor Giorgio di Munno, premiato durante la cerimonia assieme ad altri poliziotti del nostro territorio -, sono poi i dati sugli interventi del nostro Commissariato, che identificano un impegno costante e di pregio assoluto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lucchi conclude con un ringraziamento: "Alle donne ed agli uomini che operano per noi a Cesena con la divisa della Polizia 24 ore su 24, in ogni giornata, anche di festa, va il ringraziamento dei cesenati e mio personale. Sappiamo quanto il loro lavoro sia importante e fondamentale e come potrà migliorare quando, fra pochi anni, opereranno all’interno del nuovo Commissariato, i cui lavori di edificazione partiranno a fianco del Caps già ad inizio 2010, grazie ad un impegno di circa 6 milioni di euro, totalmente finanziati dallo Stato. Anche grazie a questo - oltre che per le attenzioni che il Questore Bignardi, nel frattempo, ha saputo garantire all’organico operante in uno dei Commissariati più grandi d’Italia – la quantità di agenti di Polizia che vedremo sulle strade di Cesena, crescerà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento