Cronaca

La petizione contro il taglio dei lecci alla Biblioteca Malatestiana sfonda quota duemila firme

Anche nella giornata di sabato si è tenuta la raccolta di firme al tavolo di Galleria Almerici di Cesena, contro il progetto di tagli degli alberi della piazza antistante la Malatestiana.

Anche nella giornata di sabato si è tenuta la raccolta di firme al tavolo di Galleria Almerici di Cesena, contro il progetto di tagli degli alberi della piazza antistante la Malatestiana. Spiega Davide Fabbri, coordinatore della “petizione popolare tutela alberi Malatestiana”: “Abbiamo contato esattamente le firme fin qui raccolte: sono ben 2.025. Tutto è accaduto in appena 15 giorni. Il 7 maggio scorso abbiamo iniziato la raccolta di adesioni per la tutela degli alberi pregiati della Biblioteca Malatestiana, nel cuore del centro storico di Cesena. Un'azione simbolica per dare la parola a chi non ha diritti: gli alberi sani, pregiati, ad alto fusto, di oltre 60 anni, creature viventi della Biblioteca Malatestiana, un luogo identitario magico, di valore culturale e storico”.

Sia la mattina che sabato pomeriggio fino alle ore 19.30 al banchetto di raccolta firme, c’è stata una fila “di cittadini indignati e desiderosi di rivisitare quell'orribile e ingiustificato progetto di arredo urbano, che prevede l'abbattimento delle alberature storiche – spiega Fabbri -. Siamo a quota 2.025 firme! Il ringraziamento va a tutti cittadini firmatari, un ringraziamento speciale va a tutti i volontari e volontarie dei nostri banchetti di raccolta firme. Una lode particolare va ai diversi esercenti di negozi e bar che si stanno battendo assieme a noi nella raccolta delle firme”.

I promotori della petizione spiegano che torneranno sabato prossimo 28 maggio e continueranno nella raccolta delle adesioni fino alla festa del patrono, San Giovanni Battista, 24 giugno. “Andremo successivamente a consegnare le migliaia di firme della petizione popolare al sindaco e al presidente del Consiglio comunale. La politica locale dovrà poi decidere se tenere conto del peso e delle volontà di queste migliaia di testimonianze e di sensibilità. Io ne sono certo, lo affermo da diverso tempo: con questo forte e largo consenso popolare, gli amministratori pubblici dovranno obbligatoriamente rivedere quel progetto insensato, e tutelare le alberature della Malatestiana. Partiamo dalla tutela degli alberi, e realizziamo un progetto condiviso delle Tre Piazze del centro storico di Cesena”, spiega Fabbri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La petizione contro il taglio dei lecci alla Biblioteca Malatestiana sfonda quota duemila firme

CesenaToday è in caricamento