menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La 'nuova' Piazza della Libertà prende forma, ci sarà anche un "Molo Urbano" per i più piccoli

A essere già attivo quando ci sono le manifestazioni, è l'Infopoint, mentre i due chioschi (uno no-food e uno food) avranno tempi un po' più lunghi

La prossima settimana si aprirà il cantiere in piazza della Libertà per allestire il "Molo Urbano" che si chiama così perché ricorda una striscia di legno che si allunga verso un ipotetico mare. Ma in pratica è composto da quattro pedane in legno che al loro interno sviluppano movimenti vari, come piramidi, cerchi e onde dove i bambini potranno divertirsi correndo, arrampicandosi o scivolando. Le pedane verranno posizionate lungo il lato che una volta ospitava l'ex pasticceria Lanzoni, praticamente dove prima c'era la strada che portava al parcheggio.

"Questo è l'ultimo intervento pubblico all'interno di piazza della Libertà - spiega l'assessore ai lavori pubblici Maura Miserocchi - e secondo le nostre previsioni a fine maggio sarà già operativo. Dopo non ci resta che aspettare l'apertura dei due chioschi e dei negozi. Ma questo è un discorso che riguarda i concessionari e i privati".

A essere già attivo quando ci sono le manifestazioni, invece, è l'Infopoint, mentre i due chioschi (uno no-food e uno food) avranno tempi un po' più lunghi. A vincere la concessione è stato il gruppo del Chiosco Savelli, che fa capo a Christian Pagliarani, uno degli imprenditori locali di maggior successo nel campo del divertimento e della ristorazione.

Dop aver vinto la concessione (per 29 anni) ora il gruppo deve avviare la pratica edilizia per realizzare i due chioschi e poi farli partire. Entrambi saranno collocati su Corso Garibaldi, all'esterno della piazza, praticamente davanti a Palazzo Oir. All'inizio erano stati previsti per rimpiazzare le due edicole chiuse da anni, ma visto che le edicole stanno scomparendo si è pensato di trasformare i due chioschi (che non dovranno superare i 18 metri quadrati) in pubblici esercizi con una diversa finalità.

Per quanto riguarda i locali che si affacciano su piazza della Libertà, dopo l'apertura dell'ex bar Roma, si attende l'apertura della paninoteca WD Cesena (prevista entro la fine dell'anno) al posto dell'ex libreria Feltrinelli che vedrà il coinvolgimento anche della Cils onlus, cooperativa sociale che si occupa di favorire l'inserimento di persone con disabilità.

Alla fine, tra il nuovo bar Amor, la paninoteca-hamburgheria con servizio ai tavoli gestito da persone diversamente abili, il chiosco con bibite e piccola ristorazione di alta qualità (simile ad Acquadolce), piazza della Libertà, nonostante il patimento per la lungaggine dei lavori e tutte le critiche che si attirata addosso, si appresta a diventare un terzo polo del divertimento (oltre a quello del Bonci e a quello di piazza del Popolo). Ai cesenati, dopo, non resterà che l'imbarazzo della scelta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento