Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

La nuova ditta di mezzi pesanti allarma i residenti, l'assessore: "Ha pieno titolo, ci sarà il minor impatto possibile"

I residenti della frazione cesenate di Provezza, allarmati per l'insediamento di una ditta di mezzi pesanti che rischia di creare ripercussioni su viabilità e qualità della vita

foto repertorio

Una situazione che preoccupa, e non poco, i residenti della frazione cesenate di Provezza, allarmati per l'insediamento di una ditta di mezzi pesanti che rischia di creare ripercussioni su viabilità e qualità della vita. Il Comune di Cesena da parte sua, attraverso l'assessore all'urbanistica Cristina Mazzoni, assicura che il nuovo insediamento in arrivo impatterà il meno possibilie sulla zona. E precisa che la ditta ha pieno titolo per insediarsi, non essendoci un ambito di discrezionalità per l'amministrazione comunale.

"Dopo una lunga battaglia durata anni per allontanare le precedenti ditte di mezzi pesanti dall'area di Provezza - scrivono i residenti attraverso Michele Asioli - peraltro in zona agricola ed in pieno centro abitato, l'Amministrazione comunale di Cesena consente l'insediamento a Provezza di una  ditta di autotrasporto pesante, con un ampio parco camion; si tratta di rimorchi, cassoni e container. Il transito dei camion, andrà ad interessare il tratto di Via San Cristoforo da Santa Maria Nuova di Bertinoro, attraverso le frazioni di Provezza e San Cristoforo, fino alla rotonda San Cristoforo". 

"La via comunale - la preoccupazione dei residenti - è inoltre già interdetta, in entrambi i sensi di marcia e per l'intero tratto in oggetto, al transito di mezzi superiori alle 8 tonnellate. Nota per la sua pericolosità in questo tratto, Via San Cristoforo è caratterizzata da curve e semicurve in successione, da una larghezza di 4,80 metri - in taluni punti addirittura 4,60 metri - e da un'elevata mole di traffico già presente. Per questo motivo i camion, che durante il transito occupano oltre metà della carreggiata, quando si incontrano sono costretti a fermarsi andando a transitare sulle strette banchine delle abitazioni, mettendo così a forte rischio la sicurezza dei residenti e degli altri automobilisti".

cristina mazzoni assessore 1-2

Sulla vicenda interviene appunto l'assessore all'urbanistica Cristina Mazzoni (nella foto) che assicura di aver incontrato i residenti: "Non c'è alcuna autorizzazione dell'amministrazione comunale semplicemente perchè non necessaria. Parliamo di un'area in cui c'è stato un condono edilizio nel 1985 e l'azienda di autotrasporti  ha pieno titolo di insediarsi, un titolo che noi non possiamo certo ritirare, non c'è un ambito di discrezionalità per il Comune". 

"Comprendiamo le preoccupazioni dei cittadini - prosegue Mazzoni - stiamo cercando di stimolare un dialogo tra i residenti e la ditta per trovare modalità di convivenza che siano il meno impattanti possibile per la vita dei residenti. Parliamo di una azienda - conclude l'assessore -  in cui ci sarà un numero ridotto di mezzi pesanti, e una circolazione non continua, ma limitata al mattino e alla sera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova ditta di mezzi pesanti allarma i residenti, l'assessore: "Ha pieno titolo, ci sarà il minor impatto possibile"

CesenaToday è in caricamento