"La mia acqua", la campagna non si ferma: aule virtuali e kit didattici per gli studenti

I percorsi tradizionali proposti per l’anno scolastico 2019-2020 sono stati ripensati per essere fruiti con modalità diverse

"La mia acqua" non si è fermata: la campagna di educazione ambientale promossa da Romagna Acque - Società delle Fonti spa e rivolta alle scuole primarie e secondarie di I e II grado della Provincia di Forlì-Cesena, è stata ripensata dopo l’interruzione degli incontri in presenza e trasformata per la fruizione digitale.

I percorsi tradizionali proposti per l’anno scolastico 2019-2020 sono stati ripensati per essere fruiti con modalità diverse, per dare risposte concrete alle diverse necessità e alle problematiche che il mondo della scuola ha riscontrato negli ultimi mesi di attività. I docenti hanno infatti potuto scegliere se svolgere gli incontri con le video lezioni in diretta, vere e proprie aule virtuali in cui gli educatori hanno interagito con gli studenti, o con i kit di materiali didattici digitali, con i quali sviluppare i moduli in autonomia, nei tempi e con le dotazioni informatiche a loro più comode. Una terza opzione ha rinviato all’autunno la possibilità di recuperare gli incontri e le uscite didattiche, in conformità a quanto sarà stabilito a livello nazionale per lo svolgimento dell’anno scolastico 2020-2021. Tutte le classi iscritte a questa edizione potranno inoltre accedere ai contenuti presenti sul nuovo manuale didattico digitale, pensato per rendere il progetto più sostenibile e a passo con i tempi. Oltre alle scuole della provincia di Forlì-Cesena, sono state coinvolte nell’iniziativa anche quelle di Rimini a e Ravenna per un totale di circa 80 classi aderenti e 1700 studenti.

Dichiara Tonino Bernabè, presidente di Romagna Acque - Società delle Fonti spa: “Alla luce del momento complesso per gli istituti scolastici, dovuto all’emergenza sanitaria che sta vivendo il Paese, Romagna Acque - Società delle Fonti spa ha scelto di restare al fianco degli insegnanti e dei circa 750 studenti del territorio che hanno aderito al progetto in questo anno scolastico, per portare avanti, anche a distanza e in linea con le indicazioni del MIUR, le attività che da oltre 5 anni coinvolgono il mondo della scuola con lezioni, laboratori pratici e visite agli impianti e ai punti più caratteristici dell’Acquedotto della Romagna”.

Aggiugne Massimo Gottifredi, presidente di Cooperativa Atlantide che si occupa di progettare e realizzare le attività: “Tra i suoi obiettivi il progetto si propone di aumentare la consapevolezza ambientale, di sensibilizzare verso il problema della tutela delle risorse idriche e innescare un dialogo con le scuole, attraverso modalità innovative, ora più che mai con la didattica a distanza. Oltre a far conoscere le principali fonti idriche del territorio e il funzionamento dell’acquedotto della Romagna, il progetto affronta temi di interesse oggi più che mai attuale come i cambiamenti climatici, l’inquinamento delle risorse idriche per la presenza di plastica e la salvaguardia della biodiversità e degli ecosistemi acquatici. Proprio da questo anno scolastico infatti, i docenti hanno potuto scegliere se realizzare un approfondimento specifico sul tema della plastica, incentrato anche sulla riduzione del consumo di acqua in bottiglia e più in generale sulla cultura del plastic free”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento