Cronaca

La Finanza scova 18 lavoratori in "nero"

Lotta al lavoro nero. I servizi hanno consentito di individuare, oltre due cinesi ed un cittadino di nazionalità bulgara, anche altri 15 lavoratori in “nero”, di nazionalità italiana.

Continua la lotta delle Fiamme Gialle al lavoro nero. Nel corso di un controllo effettuato dai finanzieri in un ristorante cinese del centro di Cesena, sono stati trovati due cinesi in possesso del permesso di soggiorno, ma non regolarmente assunte. Uno dei lavoratori era in possesso del permesso di soggiorno per motivi di studio e non di lavoro, quindi il titolare del ristorante è stato denunciato alla procura della repubblica di Forlì per la violazione della legge bossi-fini.

Per il ristorante è scattata, inoltre,  anche la segnalazione alla direzione provinciale del lavoro per la successiva chiusura temporanea dell’attività, in quanto i lavoratori in nero, rinvenuti al momento dell’accesso, erano in misura superiore al 20% del personale impiegato nell’attività commerciale.
 
Il bilancio dei soli mesi di gennaio e febbraio è molto rilevante, considerando che le operazioni di servizio, scaturite da autonome attività d’indagine e di accertamento nei confronti di tre ristoranti pizzeria, due panifici, due bar, un piadineria, una cooperativa sociale,  hanno consentito di individuare, oltre ai due cinesi ed un cittadino di nazionalità bulgara, anche altri 15 lavoratori in “nero” italiani.
 
Sanzioni pesanti per i datori di lavoro, se si pensa che per ogni lavoratore irregolare la legge 248 del 2006 prevede una sanzione amministrativa dai 1.500 ai 12mila euro, alla quale si sommano 150 euro per ogni giornata lavorativa prestata in nero. Alla fine delle varie operazioni di controllo nelle 9 attività ispezionate, sono stati controllati ed identificati oltre 40 lavoratori. la percentuale degli irregolari vola dunque oltre il 43%; che costituisce un valore piuttosto allarmante e che spingerà le fiamme gialle di cesena ad intensificare i controlli in materia a tutela delle irregolarità che alterano la competitività e le regole del mercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Finanza scova 18 lavoratori in "nero"
CesenaToday è in caricamento