La "Cesena che vorremmo" non solo virtuale: da Fb ad una cena con un centinaio di persone

Faggiotto fa parte dei Millennials, la generazione caratterizzata da una grande familiarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali

Fa parte dei Millennials, non c'è che dire. Quella "generazione Y" o "generation Next" di ragazzi e ragazze negli anni a ridosso dell'anno di svolta del 2000, caratterizzati da una grande familiarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali. Lui che è nato nel 1995 ne è la rappresentazione perfetta. Fabrizio Faggiotto, infatti, a Cesena è diventato noto alla maggior parte dei cesenati per aver creato il gruppo  facebook "La Cesena che vorremmo" (gruppo che parla di una Cesena ideale, mettendo in risalto le cose che non vanno), per le sue prese di posizione su alcuni temi scottanti. Giovedì 14 settembre il gruppo "La Cesena che vorremmo", dopo quasi due anni di confronti, scontri, post, arrabbiature e successi, s'incontra. E' prevista una cena a Villa Mami a cui parteciperanno un centinaio di persone. Non è cosa da poco mettere insieme così tanta gente, alcune delle quali si conoscono solo virtualmente. Una bella scommessa per Fabrizio.

Fabrizio, quando è nato il gruppo?   
E' nato il 1 gennaio 2016. Ora conta oltre duemila membri. 

E' solo solo un incontro conviviale, o c'è qualcosa di più?
La cena del 14, indipendentemente dal numero dei partecipanti, è solo un momento conviviale che ha esclusivamente lo scopo di far conoscere le persone che quotidianamente si confrontano online nel gruppo

Ma può essere una base per un'eventuale tua candidatura ( o di qualcun altro) a sindaco di Cesena?
Assolutamente no.

Ti definisci "comunicatore di Cesena Siamo noi". Hai mai pensato a fare politica attivamente, mettendoti in gioco? Significa: ti candidi? 
Ahahahahah non ho mica ucciso nessuno... Scherzi a parte nel 2019 avrò 24 anni e non è nemmeno pensabile che mi possa candidare a sindaco, per ricoprire una carica simile è necessaria un'esperienza che io ad oggi non ho. È però innegabile che la politica sia una mia grande passione, quindi non escludo un mio impegno (infatti sono da poco entrato a far parte di Cesena Siamo Noi).

Come ti collochi nella politica nazionale o internazionale? Con chi ti riconosci? 
Non ho riferimenti ideologici, né a livello nazionale, né internazionale. Mi piace lavorare e confrontarmi sulle singole tematiche senza ideologie o partitismi.

Tu sei nato e cresciuto (anche a livello di popolarità) con i mezzi informatici. Secondo te Facebook funziona sempre? E' un buon mezzo per fare informazione? 
Facebook è un'arma a doppio taglio. Permette sì una informazione veloce e accessibile, ma bisogna saper utilizzare il mezzo, altrimenti si rischia di far dei danni (eccedendo anche nei toni).

Lati positivi e negativi del gruppo "La Cesena che vorremmo". 
Lati positivi: ha fatto sì che centinaia di persone possano quotidianamente informarsi e confrontarsi liberamente su ciò che accade nella nostra città. Negativi: troppo spesso si alzano i toni. 

Ci vorrebbe un altro gruppo fb su Cesena? Senti che manchi qualcosa? Tipo "La Cesena che funziona".....
Penso che ci siano già tanti gruppi Fb su Cesena, ognuno con i suoi temi e le sue regole. Quindi no, non sento la necessità di un altro gruppo.

Ma chi è Fabrizio Faggiotto, oltre a fare il moderatore e, a volte, il provocatore, del gruppo facebook?
 Sono nato nel 1995 a Cesena e mi sono diplomato in ragioneria. Ho fatto parte per otto anni del gruppo scout del Duomo, ho studiato teatro e, da piccolo, pianoforte e chitarra. Ho lavorato nello studio di consulenza del lavoro dei miei genitori, collaboro con una web tv e da un mese ho messo su lo Studio 2F, con cui mi occupo di comunicazione. Le mie passioni più grandi sono la musica (compresa la lirica, plagiato da mia nonna), il calcio, il disegno e ovviamente la politica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento