rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca San Mauro Pascoli / Piazza M. Battaglini

L'ultimo saluto ad Oriana carico di dolore: "Vittima di un attimo di follia". "Nel 2023 già quattro femminicidi, basta"

La chiesa parrocchiale di San Mauro Vescovo ha fatto da cornice per l'addio alla donna di 70 anni che lo scorso 14 gennaio nella vicina Bellaria è stata uccisa a colpi di pistola dall'82enne Vittorio Capuccini

"Nel 2023 ci sono stati già quattro femminicidi, queste tragedie stanno diventando troppo frequenti". L'urlo di dolore è della sindaca di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia, la cittadina lunedì pomeriggio si è fermata per l'ultimo sofferto saluto ad Oriana Brunelli. La chiesa parrocchiale di San Mauro Vescovo ha fatto da cornice per l'addio alla donna di 70 anni che lo scorso 14 gennaio nella vicina Bellaria è stata uccisa a colpi di pistola dall'82enne Vittorio Capuccini, ex vigile urbano in pensione, che poi con la stessa arma si è tolto la vita.

GUARDA IL VIDEO DEI FUNERALI

A San Mauro lutto cittadino, i negozi a partire dalle ore 14 hanno abbassato le saracinesche, ed è iniziata una lenta e sofferta processione verso la chiesa, almeno duecento le persone che hanno partecipato ai funerali. In Muncipio bandiere a mezz'asta per una tragedia, sottolinea subito Don Paolo Bernabini "che ha sconvolto tutti, siamo vicini ai familiari e riflettiamo", ha detto il parroco.

Poi il parroco ha chiamato a parlare proprio la sindaca Luciana Garbuglia, visibilmente commossa. "Oggi è il giorno del dolore e del cordoglio - ha detto - ho cercato di stare vicina alla famiglia, ma in situazioni del genere non ci sono parole. Voglio fare una promessa ad Oriana. Questa tragedia non sarà dimenticata, il sacrificio innocente di Oriana non sarà dimenticato, in Italia dall'inizio dell'anno ci sono stati già quattro femminicidi, questi fatti stanno diventando troppo frequenti". Pochi giorni prima del dramma che si è materializzato tra San Mauro e Bellaria, l'omicidio a Roma di una 35enne avvocata, freddata dal suo ex 61enne all'esterno di un ristorante. "Oriana non vogliamo dimenticarla - ha detto la sindaca - il 25 gennaio faremo un consiglio comunale dedicato a lei. E abbiamo deciso di intitolarle un giardino pubblico, quello che si trova davanti alla casa dei sammauresi dove andranno a giocare i bambini". 

L'addio ad Oriana

"Non dobbiamo lasciare sole le donne che vengono stalkerizzate, speriamo che questo sacrificio serva a salvarne qualcun'altra", l'appello accorato della sindaca prima di lasciare la parola a Cristian, il genero della 70enne uccisa. "Oriana era una brava donna, una brava mamma e moglie, una super nonna e una grandissima suocera, quella che ognuno vorrebbe avere - ha subito ricordato - 'Dio deve conservarcela a lungo' ripetevo spesso. Ma in questo caso Dio non c'entra nulla, ad ucciderla è stata la cattiveria dell'uomo. Vicino alla bara vedete tanti fiori perché erano la sua passione, il suo giardino". 

"Oriana è stata vittima di un attimo di follia, di un momento di black-out della mente - ha detto Don Paolo - non sempre riusciamo a controllare le pulsioni, quelle peggiori, noi chiediamo perdono anche per il colpevole - il pensiero rivolto a Capuccini che non ha avuto una cerimonia religiosa - la morte di Oriana è figlia anche di una cultura disastrosa del disprezzo della vita umana, una cultura in cui la vita delle donne vale niente". All'uscita della bara dalla chiesa, in piazza Battaglini c'è stato un lungo applauso, sulle scale in lacrime la figlia della donna, inconsolabile. Nel cuore di San Mauro c'è anche un banchetto, è quello dello sportello anti-violenza Alba di Savignano, quanto mai simbolico dopo un dramma del genere. "Fate un piccolo gesto, è importante", l'appello del genero Cristian. In chiesa per i funerali presente anche il sindaco di Bellaria Filippo Giorgetti. Don Paolo rivolge un ultimo pensiero alla famiglia di Oriana: "I familiari in questo momento possono trovare conforto solo nella fede". L'ultimo viaggio di Oriana è verso il cimitero di Bellaria, per la sepoltura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto ad Oriana carico di dolore: "Vittima di un attimo di follia". "Nel 2023 già quattro femminicidi, basta"

CesenaToday è in caricamento