menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'Italia che cambia": nuovo appuntamento col ciclo di conferenze "Vivi Naturale"

“Questa esperienza nasce da una precisa volontà: raccontare l’Italia del futuro, l’Italia che riparte ma riparte dal cambiamento", afferma l'assessore Alessandro Severi

Giovedì alle 20:30, nella sala consiliare del comune di Bagno di Romagna, Piazza Martiri del 25 Luglio 1944 a San Piero in Bagno, Macrolibrarsi ed il Comune di Bagno  di Romagna, presentano il terzo incontro del ciclo di conferenze "Vivi Naturale" dal titolo “L’Italia che cambia”. Relatore sarà Daniel Tarozzi, regista, giornalista e direttore editoriale. “Questa esperienza nasce da una precisa volontà: raccontare l’Italia del futuro, l’Italia che riparte ma riparte dal cambiamento - afferma l'assessore Alessandro Severi -. Tutto inizia un bel giorno, quando Daniel Tarozzi, laureato in Scienze della Comunicazione, autore televisivo, regista di documentari, videomaker e soprattutto giornalista, decide di partire ed andare a scovare quell’Italia. Un gesto certamente coraggioso che lo porta dare spazio a chi non ne ha, a dare speranza a chi l’ha persa ma anche a stimolare la condivisione delle esperienze e ad accrescerle".

“Viaggio nell’Italia che cambia” diventa quindi un racconto di persone, di idee e di forze che ci stimola a ripartire con coraggio. L’effetto, forse in un primo momento inaspettato, è quello di innescare un processo virtuoso di comune scambio, una rete di realtà e persone che non si conoscono ma che mostrano di aver raggiunto risultati incredibili.Il progetto infatti racconta le storie degli esclusi dalla cronaca quotidiana e degli ignorati dai mass media. Il ritratto che ne viene fuori è quello di un paese che investe sulla sostenibilità, sull’economia e gli acquisti consapevoli, sulle tecniche di autoproduzione, che vende o scambia beni e servizi con chi ha la vostra stessa sensibilità. Insomma un vero e proprio percorso collettivo.Questa  - conclude l’assessore - rappresenta certamente una grande sfida: la creazione di una grande rete virtuosa che fa e che crea; crea occasioni, opportunità, conoscenza, comunità. Certamente un occasione di confronto a cui nessuno vorrebbe mancare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento