rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

L'ex sindaco Giordano Conti a Salotto blu: "I primi cittadini sono ancora vicini alla gente, i partiti molto meno"

"Il Pd, la sinistra, dalla  quale provengo - ha spiegato - sono stati puniti al voto dal clamoroso errore tattico della dirigenza nazionale che si è presentata priva delle alleanze che la legge elettorale imponeva"

Giordano Conti, architetto, docente universitario, è presidente degli amici della Biblioteca Malatestiana ed è stato per dieci anni sindaco di Cesena. Intervistato da Mario Russomanno per la trasmissione televisiva che andrà in onda stasera, alle 23, sul canale 99 del digitale terrestre, ha accettato una conversazione sui temi della attualità politica. "Credo che la dimensione locale costituisca riferimento per tanti, i pubblici amministratori sono spesso apprezzati per il loro impegno quotidiano- ha detto. La politica, invece, appare distante. Basti pensare che tra i partiti nessuno si occupa seriamente di cultura o di ambiente". "Il PD, la sinistra, dalla  quale provengo - ha aggiunto- sono stati puniti al voto dal clamoroso errore tattico della dirigenza nazionale che si è presentata priva delle alleanze che la legge elettorale imponeva. Ma non basterà cambiare il segretario nazionale, da troppo non ci si occupa delle fasce sociali deboli, dei lavoratori, dei giovani, della salute pubblica. È questa la funzione della sinistra, se non la si recupera non ci sarà più ragione di esistere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex sindaco Giordano Conti a Salotto blu: "I primi cittadini sono ancora vicini alla gente, i partiti molto meno"

CesenaToday è in caricamento