Cronaca

L'esondazione è un ricordo, riapre la pista ciclo-pedonale lungo il Savio

Il percorso era stato colpito da frane e fango, ultimati i lavori che hanno rimesso in sicurezza l'area amata dai podisti e ciclisti cesenati

A 80 giorni dall'eccezionale ondata di maltempo, e dall'esondazione del Savio, riapre la pista ciclo-pedonale lungo il fiume Savio. Il percorso che è uno dei più gettonati dai podisti cesenati aveva subito danni in più punti. I cantieri hanno lavorato spediti e i lavori, ultimati, riconsegnano il caratteristico percorso ai cittadini.

A certificare la situazione il Comune, che con ordinanza ha sancito nella giornata di venerdì la riapertura del percorso ciclo-pedonale, "nel tratto compreso dall'ingresso di via Macchiavelli (a nord del sottopasso Secante) fino all'incrocio con la via Ficchio".

L'esondazione del Savio dello scorso 13 maggio aveva creato, sottolinea il Comune, un grave dissesto del percorso con alcuni tratti franati, buche e tratti ricoperti di fango. Il 7 giugno era arrivata la chiusura della pista ciclo-pedonale per consentire i lavori di ripristino delle condizioni di sicurezza, che sono ora ultimati, con il via libera a ciclisti e pedoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esondazione è un ricordo, riapre la pista ciclo-pedonale lungo il Savio

CesenaToday è in caricamento