menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'emergenza è terreno fertile per le mafie", l'associazione lancia un numero verde

Anche per la Provincia di Forlì Cesena, vi è la possibilità di usufruire del servizio d'ascolto messo a disposizione dall'associazione antimafia Libera

"L'emergenza sanitaria diventa anche emergenza sociale in tutti i territori, compreso quello Forlivese e Cesenate, non esente da radicamenti mafiosi, da azioni corruttive, da reati finanziari, da usura, come del resto provano le 27 confische già destinate, alcune ancora in gestione e oltre 50 in attesa dell’ultimo grado di giudizio". Lo afferma Franco Ronconi, Referente per la Provincia di Forlì-Cesena Associazione "Libera".

"La situazione nella quale ci troviamo, le povertà a cui andremo incontro e le crisi aziendali che purtroppo si produrranno, porteranno ad una crescente domanda di aiuto, di tutele dei diritti, di necessità spesso primarie. Corrotti e corruttori, usurai e mafiosi, si troveranno di fronte una realtà molto appetibile su cui intervenire nell’unica maniera che conoscono, quella criminale e avranno vita facile se, oltre agli interventi del Governo Centrale e Regionale, anche tutti noi non saremo in grado di denunciare ogni forma di illegalità".

Anche per la Provincia di Forlì Cesena, vi è la possibilità di usufruire del servizio d'ascolto messo a disposizione dall'associazione antimafia Libera. "Abbiamo aperto una “LINEALIBERA” alla quale potersi rivolgere, anche in maniera anonima, per denunciare gli altri virus che da anni infestano il nostro Paese: le mafie e la corruzione. Un numero verde 800582727, riservato che si rivolge a chi assiste a episodi opachi, condotte corruttive o di stampo mafioso e intenda segnalarli: clientelismo e cattiva amministrazione, usura, tangenti, infiltrazioni criminali. Linea Libera è un luogo di ascolto, incontro e accompagnamento che vuole mettere potenziali segnalanti e denuncianti in grado di districarsi nel complesso quadro normativo e burocratico, per poter poi proseguire in autonomia un proprio percorso verso i canali istituzionali. Il numero è operativo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 19.

“Un numero telefonico - commenta Enza Rando, vicepresidente di Libera - a disposizione per chi vuole segnalare fatti corruttivi, di usura ed estorsione; chi vuole segnalare condotte di origine mafiosa; ai potenziali whistleblower che hanno assistito a opacità sul luogo di lavoro. Sono tanti i segnali che arrivano dai territori:  mai come in questo frangente storico, nonostante il grande impegno di magistratura e forze di polizia, le mafie sono forti e potenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una bontà tradizionale: la ricetta delle Pesche dolci all'alchermes

Arredare

Divano nuovo? Ecco i consigli per non sbagliare l'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento