rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Gatteo

L'azienda con la filiale in Ucraina ospita i collaboratori che scappano. A Gatteo la sorella del socio di Kiev e 2 bambini

L'azienda di Gatteo che ha una filiale in Ucraina supporta la popolazione che fugge dalla guerra e crea hub di accoglienza e solidarietà a Gatteo

Il Presidente di Oikos, Claudio Balestri, è in contatto ogni giorno con collaboratori, amici, conoscenti rimasti in Ucraina. L'azienda di Gatteo è specializzata nella produzione di pittura ecologica e ha nel Paese est-europeo una filiale. La situazione della popolazione, specialmente per donne e bambini, diventa ogni giorno sempre più difficile. “In tanti sono costretti a lasciare il loro paese, le condizioni di sicurezza per la propria vita non ci sono – spiega Balestri - per questo Oikos si sta adoperando per dare ospitalità ai propri collaboratori della filiale ucraina e alle loro famiglie. “Ora l'azienda si sta facendo promotrice di una rete di solidarietà per l'accoglienza e la sistemazione in Romagna, in Italia e anche nei paesi europei, tra cui Polonia, Bulgaria, Ungheria e Romania dove sono già diverse le famiglie ospitate dai nostri clienti che hanno offerto ospitalità e lavoro”.

Claudio Balestri ha messo in piedi una rete di solidarietà dove ospitare le famiglie: appartamenti, case private, e ringrazia tutti coloro che si sono e si renderanno disponibili ad offrire ulteriori soluzioni di ospitalità, vista la gravità e il numero crescente di persone che richiedono supporto.

“Facciamo appello a tutte le persone di cuore per unirsi alla nostra rete di solidarietà – continua il presidente - mettendo a disposizione appartamenti e alloggi per un breve periodo, il tempo che poi ognuno trovi una sistemazione definitiva o, meglio ancora, possa ritornare al proprio paese”. Tutti coloro che possono offrire ospitalità tra Romagna e Marche possono dunque mettersi in contatto con Oikos scrivendo alla mail supportoucraina@oikos-group.it e a quella della Fondazione Oasi: info@oasioikos.com.

A Gatteo Mare è arrivata da pochi giorni Vika, mamma di due bambini di 11 e 12 anni, insieme alla madre. Vika è sorella di Andrej, socio di Balestri a Kiev, rimasto in Ucraina per difendere il paese. Altra storia particolarmente toccante è quella di Svetlana, giovane donna con due figli di 12 e 3 anni che insieme a sua cognata e a suo figlio di 12 sono stati ospitati da Oikos a Pesaro. In Sicilia, invece si trova ora la direttrice del punto vendita di Kiev, Anna, ospite di parenti. Mentre in Bulgaria c’è Olga, manager del punto vendita di Dnipro. Ora è al sicuro, ospite del distributore locale di Oikos e sta lavorando li.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda con la filiale in Ucraina ospita i collaboratori che scappano. A Gatteo la sorella del socio di Kiev e 2 bambini

CesenaToday è in caricamento