Cronaca

L'Ausl Romagna alla Uil: "Ferie estive dei lavoratori a rischio? Un allarme ingiustificato"

La direzione aziendale: "Non si comprendono le ragioni del comunicato stampa della UIL degli ambiti di Cesena e Forlì"

La direzione aziendale Ausl Romagna interviene a seguito della preoccupazione della Uil, in merito alle ferie dei lavoratori della sanità. 

"In risposta alla UIL dei territori di Cesena e di Forlì - si legge nella nota - sulla mancata garanzia dei piani di ferie estive e potenziamento straordinario  per gli operatori della sanità romagnola, la Direzione Generale dell’Azienda Usl della Romagna, esprimendo tutto il suo stupore di fronte a tale  ingiustificato allarme, non può che evidenziare che non più tardi di una settimana fa, esattamente  il 30 aprile scorso, in occasione di un incontro con le Rappresentanze Sindacali del Comparto, presenti  anche le segreterie e i dirigenti sindacali degli ambiti territoriali della UIL di Cesena e Forlì, aveva rappresentato, avendo peraltro già dato mandato in tal senso alle Direzioni Tecniche, il proseguimento nella politica di reclutamento del personale sanitario a garanzia della continuità assistenziale, sia in relazione al dovere di assicurare la programmazione e fruizione delle ferie estive nel rispetto del CCNL, sia con riferimento al necessario potenziamento del reclutamento per far fronte merito all’aumento della popolazione demografica durante la stagione turistica; interventi che sarebbero stati oggetto, come dichiarato sempre nel corso dell’incontro citato, e come sempre accaduto, di informativa sindacale anche attraverso apposito incontro sindacale. Pertanto, non si comprendono le ragioni del comunicato stampa della UIL degli ambiti di Cesena e Forlì, che peraltro viene ad avere come unico effetto un procurato allarme nei lavoratori, assolutamente, ingiustificato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ausl Romagna alla Uil: "Ferie estive dei lavoratori a rischio? Un allarme ingiustificato"

CesenaToday è in caricamento